Quantcast

La zona bianca? In Lombardia non arriverebbe MAI!

L'idea strampalata di Franceschini per tenere la Regione Lombardia (ma non solo lei) sempre chiusa

MILANO – Una idea che potrebbe costare carissimo alla “Lombardia” e comunque alle regioni più popolose quella del Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini (PD), il quale ha proposto l’introduzione dal prossimo 15 gennaio di una zona “bianca” da affiancare a quelle consuete: rossa, arancione e gialla.

Nella zona bianca sarebbe possibile tornare alla vita “normale” con aperture di bar, ristoranti, palestre e cinema senza limite di orario.

Ma per fare il nuovo ingresso in zona bianca l’indice RT deve essere inferiore allo 0,5!

Un particolare che non è sfuggito a chi in questi mesi ha tenuto sempre e costantemente monitorato l’indice RT nella Regioni italiane. Ebbene se venisse applicato questo parametro nessuna regione Italiana potrebbe rientrare in zona bianca.

Il valore Rt, l’indice di trasmissibilità, indica il numero di infezioni prodotte da una persona nell’arco del suo periodo infettivo. Per fare un esempio concreto nel mese di luglio in Lombardia era superiore a 1, così come a giugno. A metà maggio era dello 0,7 così come lo scorso settembre.

In ottobre aveva superato persino quota 2.

Un parametro questo che in Lombardia non è MAI sceso sotto lo 0,5 anche nei momenti in cui nella Regione l’emergenza era finita, si girava senza mascherina all’aperto e le attività proseguivano senza particolari restrizioni come la scorsa estate.

Quindi un parametro, quello della zona bianca con lo 0,5 di RT, che non solo in Lombardia non verrà mai applicato, ma che danneggerà anche l’intero sistema economico in maniera irrimediabile e permanente, almeno fino al termine dell’emergenza sanitaria.

Il governo vuole infatti introdurre un nuovo sistema che prevede di “far scattare le misure restrittive. Quando si va oltre l’1 di indice di contagio si diventa zona arancione (oggi dopo 1,25) e sopra 1,25 si diventa zona rossa (oggi 1,5).

Attualmente la Lombardia sarebbe zona arancione e resterebbe comunque tale per mesi con l‘incubo di una zona rossa permanente.

L’Rt medio lombardo era pari a 0,97 nel periodo 8-21 dicembre, con un range tra 0,81 e 1,1.

Oggi è sopra l’1.

Ecco la situazione in ITALIA

Rt sotto 1

  • Abruzzo 0,65
  • Campania 0,78
  • Lazio 0,84
  • Molise 0,89
  • Piemonte 0,71
  • Provincia autonoma di Bolzano 0,76
  • Provincia autonoma di Trento 0,71
  • Toscana 0,79
  • Sardegna 0,78
  • Sicilia 0,93
  • Umbria 0,8
  • Valle d’Aosta 0,83.

Rt vicino a 1

  • Emilia Romagna 0,98
  • Friuli Venezia Giulia 0,96
  • Marche 0,99.

Rt uguale o sopra 1

  • Basilicata 1,09
  • Calabria 1,09
  • Liguria 1,07
  • Lombardia 1
  • Puglia 1
  • Veneto 1,07.