Quantcast

Lo sport guarda al 2021: i “sogni nel cassetto” dei nostri dirigenti sportivi – settima parte

Abbiamo chiesto a Presidenti e dirigenti dei team dell'Altomilanese cosa sognano per il 2021 che sta per arrivare dopo un'annata disastrosa per lo sport

LEGNANO – Mai come nel 2020 l’arrivo del nuovo anno è visto con grande trepidazione e grande speranza. Con l’epidemia che ha fatto concludere spesso bruscamente i campionati 2019/20 e con quelli 2020/21 che non si sa ancora quando e come prenderanno il via, per lo sport l’anno che sta per terminare è stato davvero un “annus horribilis” da dimenticare al più presto.

A pochi giorni dall’inizio del 2021, abbiamo chiesto a Presidenti e dirigenti sportivi di alcuni delle tantissime Associazioni Sportive del nostro territorio quali sono i loro “sogni nel cassetto” per il nuovo anno, che vi proponiamo in un serie di articoli che ci accompagneranno da oggi a Capodanno.

Massimo Gioachini - Presidente Legnano Baseball Softball
Comitato per lo Sport di Legnano

Il 2020 è stato indubbiamente un anno difficile per tutti, ma è stato anche un anno che ci ha dato grandi soddisfazioni sul campo – commenta Massimo Gioachini, Presidente del Legnano Baseball SoftballNoi vogliamo ripartire da qui: portando nel 2021 la grinta, la caparbietà, il divertimento e la voglia di stare insieme che ci hanno tenuti uniti per tutta la stagione, con l’intento di fare ancora meglio!

Roberto Monzani - Presidente Legnarello Calcio
Roberto Monzani Presidente Legnarello Calcio

Prima di questa pandemia – è il pensiero di Roberto Monzani, Presidente del Legnarello Calcio – i sogni erano rivolti nel far crescere i nostri ragazzi con qualche successo sportivo oggi l unico sogno ricorrente è portarli nuovamente in un campo da calcio…”.

Massimiliano Accardo - Presidente Nuotatori del Carroccio
Massimiliano Accardo Presidente Nuotatori del Carroccio

Sulla scia di quello che ha detto la divina Pellegrini, il nostro sogno nel cassetto è che le autorità prendano sul serio il nuoto come sport, da domani – ci dice Massimiliano Accardo, Presidente della Nuotatori del CarroccioCi aspettiamo dal Comune un intervento fermo e risolutivo della triste situazione in cui versa il nostro impianto natatorio. Vorremmo che dai fiumi di parole versati sulla piscina dai candidati in campagna elettorale si passi ad una azione dell’amministrazione eletta nel segno della concreta possibilità di praticare anche a Legnano gli sport acquatici. Nell’immediato il primo intervento che auspichiamo è per la stipula di convenzioni tra le società natatorie cittadine e il gestore.”

(continua…)