Quantcast

Palio di Legnano, nel 2021 si correrà a settembre?

Individuata la possibile data per la manifestazione legnanese

LEGNANOL’edizione 2021 del Palio di Legnano potrebbe tenersi il 19 settembre. La decisione è arrivata dopo un’incontro che ha visto intorno al tavolo il Cavaliere del Carroccio Riccardo Ciapparelli, l’Assessore con delega al Palio Guido Bragato ed il presidente dell’A.C. Legnano Giovanni Munafò.

Di particolare rilevanza la disponibilità fornita dalla società lilla, che ha accettato di mettere a disposizione il terreno di gioco del “Giovanni Mari” in un periodo differente rispetto a quello tradizionalmente previsto. Da una parte ci sarà il vantaggio di poter utilizzare lo stadio per il finale di stagione, ma dall’altra potrebbero nascere delle problematiche che andrebbero ad impattare su tutta la fase iniziale del prossimo campionato.

Non a caso l’Assessore Bragato ha voluto sottolineare la disponibilità del massimo dirigente lilla, al quale è stato chiesto un sacrificio non da poco: “A nome dell’amministrazione comunale desidero rivolgere un sentito ringraziamento al presidente Giovanni Munafò e alla sensibilità dimostrata verso i problemi organizzativi che il mondo del Palio sta affrontando in un contesto estremamente complesso. Sappiamo che avere individuato settembre è avere scelto un momento che potrebbe impattare significativamente sull’attività calcistica e per questo lavoreremo insieme per ovviare ai disagi“.

La decisione definitiva sul rinvio dello svolgimento del Palio dall’ultima settimana di maggio a settembre sarà comunque assunta nel prossimo Comitato Palio che si terrà entro il mese di febbraio. Fermo restando il fatto che ogni scelta definitiva sulla reale fattibilità di svolgimento della manifestazione legnanese sarà in ogni caso vincolata dall’evolversi dell’epidemia e dalle conseguenti restrizioni che dovessero essere emanate. Impossibile infatti, allo stato attuale, fare qualunque tipo di ipotesi per esempio sull’eventuale riduzione di capienza delle tribune, cosa questa che potrebbe avere anche un impatto non da poco sotto il profilo economico dell’evento. Altre problematiche potrebbero emergere in merito ad eventuali restrizioni riguardanti il numero di sfilanti od il pubblico per le strade. Tutte possibili limitazioni che dovranno necessariamente essere valutate con attenzione nei prossimi mesi.