Quantcast

Potenziamento ferrovia Rho-Arona, gli interventi previsti

Per il momento tra Parabiago e Busto Arsizio previsti solo interventi di minore entità

LEGNANO – Lo scorso 14 dicembre Rete Ferroviaria Italiana ha pubblicato sul sito di Italferr S.p.A. l’avviso relativo alle procedure di esproprio per le aree interessate dai lavori dal potenziamento della linea ferroviaria Rho – Arona, nella tratta Rho – Gallarate, che prevede il quadruplicamento Rho – Parabiago ed il raccordo a Y con la linea delle Ferrovie Nord Milano per il collegamento con Malpensa.

Gli interventi prevedono la messa a PRG della Stazione di Rho, la realizzazione del quadruplicamento della linea tra Rho e Parabiago, la sistemazione della stazione di Vanzago e la sua trasformazione in fermata, la realizzazione della nuova fermata di Nerviano, la sistemazione a PRG della stazione di Parabiago, la trasformazione della stazione di Legnano in fermata e la realizzazione del raccordo Y di collegamento tra la linea F.S. e la linea Ferrovie Nord Milano (F.N.M.) in prossimità della stazione di Busto Arsizio.

Gli interventi interesseranno i Comuni di Rho, Pregnana Milanese, Vanzago, Pogliano Milanese, Nerviano, Parabiago, Canegrate, Legnano, Castellanza e Busto Arsizio.

Il Sindaco di San Giorgio su Legnano Walter Cecchin, uno dei Comuni interessati dagli interventi, ha fatto sapere che “ad oggi nessuna comunicazione è pervenuta a questa amministrazione per qualsiasi azione di esproprio per gli stabili confinanti con la ferrovia su tutto il territorio comunale.”

Nella giornata di venerdì 29 gennaio Cecchin ha avuto un colloquio con il referente di Regione Lombardia del progetto per avere ulteriori chiarimenti. “Attualmente la tratta tra Parabiago e Busto Arsizio è interessata solo da piccoli interventi di carattere tecnico, il progetto definitivo del raccordo a Y non è attualmente finanziato e sarà oggetto di ulteriori valutazioni per l’impatto sul territorio“, ha precisato il Primo Cittadino sangiorgese.