Seconde case raggiungibili anche se fuori Regione

Lo permette il testo dell'ultimo DCPM, ma si attende la pubblicazione delle F.A.Q. per la conferma

ROMAL’ultimo DCPM apre uno spiraglio per gli spostamenti verso le seconde case. Stando a quanto pubblicato dal Corriere della Sera, fonti vicine a Palazzo Chigi hanno confermato che nel testo si precisa che “è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione” e, diversamente dai precedenti Decreti, non è specificato il divieto degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione, indipendentemente dalla fascia gialla, arancione o rossa in cui si trovi inserita. L’unico limite riguarderebbe la possibilità di spostamento limitata soltanto il nucleo familiare convivente.

Sempre secondo queste indiscrezioni, per abitazione si intende non solo una casa di proprietà ma anche in affitto, con la sola eccezione, parebbe, di quelle in affitto breve (per esempio il solo weekend o la settimana bianca).

Una conferma di questa interpretazione è attesa con la pubblicazione delle ormai “famigerate” F.A.Q. sulla pagina internet ufficiale del Governo Italiano, sulla quale però al momento compare la scritta “LA SEZIONE FAQ È ATTUALMENTE IN AGGIORNAMENTO IN SEGUITO ALL’ENTRATA IN VIGORE DEI CITATI DECRETI. LE RISPOSTE QUI RIPORTATE SONO RELATIVE ALLE DISPOSIZIONI IN VIGORE FINO ALLO SCORSO 15 GENNAIO.