Quantcast

“Wheelchair tennis and robotics” al Liceo Cavalleri di Parabiago

Dall’Australia dove si sta allenando per partecipare agli open, Janik Sinner, il nuovo idolo dei giovani, ha inviato un videomessaggio ai ragazzi coinvolti nel progetto

LEGNANO –  Ancora un evento di eccezione al Liceo Cavalleri. L’Erasmus team del liceo Cavalleri ha organizzato il primo evento online del 2021 per il progetto “Able and Disabled: let’s play together” dal titolo “Wheelchair tennis and robotics” con due testimonial d’eccezione.

Dall’Australia dove si sta allenando per partecipare agli open, Janik Sinner, il nuovo idolo dei giovani, ha inviato un videomessaggio ai ragazzi coinvolti nel progetto sottolineando come “la cosa più importante nello sport sia crescere come persone e rimanere in salute”. Dall’Egitto, dove sta partecipando ad un torneo internazionale, Simone Roncalli, parabiaghese ed ex studente del liceo Cavalleri, ha ricordato che, per ottenere risultati sono necessari grande determinazione e tanti sacrifici, per cui può capire le difficoltà che giocatori di tennis in carrozzina devono affrontare.

liceo cavalleri parabiago

L’incontro è poi proseguito con la presentazione dell’Associazione “Mettiamoci in gioco”, Associazione Sportiva Dilettantistica Disabili Lombardia che ha come scopo la promozione e la pratica del tennis per persone disabili. Alessandra Venturi, maestra di tennis e laureata in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattive ha illustrato in modo dettagliato le caratteristiche del tennis in carrozzina, le problematiche, le attività e i risultati ottenuti. Gli studenti hanno poi intervistato Daniele Colombo, tennista in carrozzina professionista, membro dell’associazione ed insegnante di filosofia.

La seconda parte è stata focalizzata sulla robotica e come questa scienza possa migliorare la performance dei tennisti in carrozzina, aiutandoli a superare le difficoltà. Gli studenti hanno intervistato Allegra Magenta atleta paraolimpica che gioca a tennis da tavolo. In questa occasione Allegra ci ha parlato del suo braccio bionico ma il 5 febbraio Allegra sarà l’ospite d’onore di un altro evento sul tennis da tavolo che sarà organizzato dalla scuola partner olandese.

 

liceo cavalleri parabiago

In conclusione Alessandro La Rocca D’Avino con i compagni Matteo Richichi e Riccardo Liri della classe 1EA hanno presentato il loro progetto di robotica che prevede la costruzione di una sorta di guanto robotico che possa essere utilizzato da atleti disabili .per aprire e chiudere la mano. L’appuntamento è per il 5 febbraio con il tennis da tavolo e il 26 febbraio con il sitting volley!

liceo cavalleri parabiago