Quantcast

In zona rossa vietate le visite a parenti ed amici

Le novità del primo decreto dell'epoca Draghi

MILANO – Nelle regioni rosse non si potrà più fare visita a parenti o amici. Questa la novità importante legata alla prima decisione dell’epoca Draghi.

Chi si aspettava una decisione a “maglie larghe” resterà deluso. Nel caso che la regione in questione diventi rossa sarà praticamente vietato uscire di casa, se non per andare a lavorare o per andare a fare la spesa.

In qualsiasi altro caso si potrà incorrere in una multa. Oggi la deroga permette a due persone di andare in visita ad amici e parenti, insieme a «minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi».

Il nuovo decreto non lo prevede più. Inoltre fino al 27 marzo 2021 sull’intero territorio nazionale sarà vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome.