Quantcast

Lombardia in zona arancione, ecco le regole

Le principali regole da rispettare

MILANO –  Da lunedì 1 marzo la Lombardia torna in zona arancione. Vediamo quali sono le principali regole che si dovranno rispettare.

Ci si può spostare senza autocertificazione ma solo all’interno del proprio comune.

Il coprifuoco rimane valido dalle 22 alle 5.

Anche nelle zone arancioni è invece vietato spostarsi al di fuori del proprio comune e della propria regione salvo che per comprovate necessità e motivi di lavoro, studio e salute.

Rimane consentito, analogamente a quanto accade nelle rosse, andare ad assistere un parente o un amico non autosufficienti senza limiti di orario.

Rimangono invece chiusi al pubblico bar pub, ristoranti, gelaterie con apertura solo per asporto e rimane il divieto di consumare cibo e bevande nella adiacenze dei locali.

Potranno invece riaprire gli altri negozi compresi quelli di estetica e i centri commerciali.

– Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.

Resta la possibilità di raggiungere le seconde case, anche fuori dalla propria Regione, purché non si trovino in zona arancione scuro o rossa. Si potranno sposare solo i familiari conviventi, l’abitazione deve essere disabitata ed è necessario dimostrare di esserne proprietario o affittuario da una data antecedente al 14 gennaio 2021.