Quantcast

Palestre e piscine: 100 giorni di chiusura!

Si punta al 5 marzo, ma la data potrebbe essere prorogata

MILANO – Cento giorni di chiusura: palestre e piscine nonostante i protocolli adottati e nonostante la mancanza scientifica sui contagi, sono chiuse dal 25 ottobre 2020 dopo che Conte firmò il Dpcm di sospensione.

Da allora i centri sportivi sono aperti ai professionisti o ai partecipanti  alle competizioni di interesse nazionale.

A dicembre la sospensione fu prorogata fino al 15 gennaio.  A gennaio una ulteriore proroga fino al 5 marzo ma senza alcuna certezza al momento.

Nel 2020 il provvedimento di chiusura arrivò il 9 marzo e piscine e palestre chiusero per 80 giorni.

Una tragedia per gestori e clienti delle realtà sportive, messe in ginocchio più che dalla pandemia, dai provvedimenti “immotivati” del governo che non è mai riuscito a provare scientificamente i contagi in tali luoghi.