Quantcast

Speranza blocca lo sci fino al 5 marzo

Il ministro ha firmato il provvedimento che prolunga il divieto

ROMA – Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un provvedimento che vieta lo svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo 2021, data di scadenza del DPCM del 14 gennaio 2021. Il provvedimento è stato preso, come si legge in una nota, tenendo conto “dei più recenti dati epidemiologici comunicati venerdì 12 febbraio dall’Istituto Superiore di Sanita“.

Il provvedimento arriva a poche ora da quella che era stata fissata come la data di riapertura, tanto che i governatori delle regioni interessate avevano già a loro volta firmato le ordinanze che autorizzavano la messa in marcia degli impianti. Senza contare che lo stesso provvedimento è arrivato mentre buona parte dei gatti delle nevi erano già al lavoro per le ultime rifiniture delle piste.

La decisione è stata presa dopo che il Comitato Tecnico Scientifico aveva emesso un documento dove, pur rimettendo ogni decisione al Governo, facevano notare come le “mutate condizioni epidemiologiche” dovute ala circolazione di nuove varianti del Covid non permettono di allentare ulteriormente le misure attualmente in vigore, tra le quali quelle relative alla pratica dello sci amatoriale.

Questo nuovo stop rischia di portare alla definitiva chiusura degli impianti nel nostro paese. Difficile infatti pensare che sia economicamente sostenibile aprire ai primi di marzo solo per poche settimane, tenendo conto che normalmente la stagione, per buona parte degli impianti termina tra la fine di marzo ed i primi di aprile.