Quantcast

Covid Lombardia: inversione di rotta?

Stop al rialzo delle terapie intensive. Sui cinque giorni negativo anche il saldo della crescita dei ricoveri ordinari

MILANO –  Finalmente numeri confortanti quelli che arrivano in queste ore dalla Lombardia sul fronte del contagio.

Si bloccano gli ingressi in terapia intensiva che dopo settimane finalmente ha un saldo di solo due persone ricoverate, dopo giorni e giorni di pressione ospedaliera notevole.

Alcuni dati e confronti:

– ospedalizzati: +52 (tot. 6796; ieri +103)

– terapie intensive: +2 (tot. 788; ieri +5); ingressi +52 (ieri +58)

– quarantene: +1781 (tot. 93.320; ieri +3196)
– positivi attivi, o somma dei tre dati precedenti: +1835 (tot. 100.904; ieri +3304)
– guariti: +1835 (ieri +2245)
– decessi: +80 (ieri +92)
– contagi totali, o positivi al tampone, o somma di tutti i dati precedenti: +5.518 (ieri +5.641) di cui 5.657 da tamponi molecolari e -139 da test antigenici
– tamponi totali: +64.999 (ieri +63.197)
– tamponi molecolari: +44.851 (ieri +43.892)
– tamponi antigenici: +20.148 (ieri +19.305)
– casi testati: +17.422 (ieri +17.078)
– Rapporto positivi totali/tamponi totali: +8,49% (ieri +8,93%; media a dieci giorni da +8,40% a +8,75%)
– Rapporto positivi/tamponi molecolari: +12,30% (ieri +12,85%; media a dieci giorni da +13,35% a +13,20%)
– Rapporto positivi/casi testati: +31,67% (ieri +33,03%; media a dieci giorni da +34,68% a +34,22%)
Province lombarde osservate: MI +1471 (ieri +1450), MB +610 (ieri +548), BG +342 (ieri +341), BS +909 (ieri +982), LO +72 (ieri +87), VA +451 (ieri +541), MN +267 (ieri +381), CR +204 (ieri +246), PV +323 (ieri +304), CO +406 (ieri +351)
covid lombardia
Un commento a caldo riguarda il picco dei casi è ormai superato: la Lombardia facciamo 5518 casi ben -744 rispetto ai 6262 di venerdì 12 marzo; con i tamponi record oggi 64999 rispetto ai 60954 di venerdi e percentuale scende da 10.3% su 8.4% e pure sui molecolari da 15.28 % a 12.30% ; oltretutto i testati sono 17422 (31.7%) rispetto ai 16550 (37.8%) in netto calo; rispetto ieri meno ingressi in terapia intensiva 52 a fronte di 50 uscite(saldo +2).
Tutto ciò è esemplificato sui casi sui 5 giorni(lunedi- venerdi) che in Lombardia passano da 20871 tra 1-5 marzo a 22918 tra 8-12(crescita +9.8%) e ora tra 15-19 22069 casi(ben -849 casi ; -3.7%); tutto ciò si verifica pure nelle realtà cittadine che migliorano con Milano che passa da 5356 casi tra 1-5 marzo a 5934 tra 8-12(+10.8% crescita) e ora svolta in negativo con 5597 casi(-337 casi; -5.6%); così come Brescia da 4902 a 4536(-7.5%) e ora 3880 casi (-656 casi; -14.4%); Como passa da 1433 casi a 1640 (+14.4%) e ora 1480(-160 casi; -9.8%) e Bergamo che passa da 1412 a 1626(+15.2% di crescita) e adesso 1361 casi(-265 casi; -16.3%).
Sui 5 giorni abbiamo in negativo anche il saldo della crescita dei ricoveri ordinari passati da un saldo di +686 a +851 tra 8-12 marzo (+24.1%) e in questi 5 giorni +719 ordinari(-132 ; -15.6%).
Si sta confermando un rallentamento della crescita del contagio con i primi segnali di inversione di tendenza