Quantcast

La FoCoL è un uragano: vittoria da 3 punti ad Agrate fotogallery

Successo fondamentale per le biancorosse

AGRATE BRIANZA – Non giriamoci intorno: è stata, soprattutto in avvio, una partita da infarto. Per chi ha assistito (dal vivo o su YouTube) al match fra Agrate e FoCoL Legnano, sono passati minuti di tensione mai provata in vita sua, con le pulsazioni a mandare in tilt qualunque cardiofrequenzimentro, pensate alle ragazze in campo.

Agrate-FoCoL Legnano 1-3

Un primo set conclusosi sul 35-33, durato 36 minuti, mette alla prova chiunque, fisicamente e mentalmente, perché devi giocartelo con una concentrazione e una pressione senza pari, con set-point che si susseguono senza sosta e una fine che pare arrivare ma poi si nasconde dietro l’angolo.

Come però ci ha detto Sara Fantin in settimana, la forza di questo gruppo è il saper contare sempre, in qualunque circostanza, l’una sull’altra, con fiducia e trasporto tali che è chiaro quale sarà poi l’epilogo.

Eccoci dunque a commentare l’ennesimo trionfo legnanese, su una squadra che sa giocare a volley e che, salvo un calo nel finale, non ha mai mollato, mettendosi in discussione sempre a testa alta.

Un 1-3 figlio della costanza e della dedizione con cui la squadra si è presentata in Brianza, orfana dell’opposto Simonetta, indisponibile (e che salutiamo): con capacità da camaleonte le Coccinelle si sono adattate a questo imprevisto, senza farsi intimorire, e hanno reagito, da campionesse, andando a prendersi i 3 punti.

In una serata degna della migliore saga epica, abbiamo assistito all’esplosività dell’attacco legnanese, con tutte le giocatrici arrivate in doppia cifra, ben alternate in attacco da una Marta Roncato sempre più padrona della cabina di regia legnanese e che si è anche concessa il piacere di segnare un ace e mettere a terra altri tre punti furbi, astuti.

Solido e fonte di grande sicurezza anche il muro: 12 i block-in di squadra, tre a testa per Battilana e Mazzaro, due per Ottaviani, Cavaleri e Fantin, mentre là dietro Brogliato teneva tutto sotto controllo, rendendo facile anche l’impossibile.

Nel Girone B2 Legnano comanda con 7 punti sulla prima inseguitrice, Gorgonzola, che però ha giocato tutte le partite in programma, mentre per la FoCoL resta ancora da affrontare la gara di andata, sempre contro Agrate, che avrà luogo al PalaVolley il 17 aprile, nel mezzo di una lunga sosta fra la prima e la seconda fase, in attesa che vengano giocati tutti i recuperi delle varie partite rinviate.

Inutile invece confrontarsi ora con il girone B1, con il quale verrà unificata la classifica nella seconda metà di stagione, date le numerose sfide ancora da giocare: nessuna squadra infatti ha affrontato tutte le dieci partite in programma, pertanto resta ancora tutto in bilico.

La Cronaca:
Primo set: spinge forte sull’acceleratore Agrate che va brillantemente a segno con Comi e Grieco (4-1, 7-4), poi è Caglio a dettare legge in fase offensiva, rispondendo colpo su colpo agli attacchi di Ottaviani e Battilana (13-8). La rincorsa della FoCoL premia le Coccinelle che sbriciolano lo svantaggio, sfruttando l’elegante palleggio di Marta Roncato, abile nello smarcare le proprie compagne, soprattutto mani di fuoco Mazzaro, determinante per il 20-20 che rilancia Legnano. Da qui però inizia un’altra partita, destinata a far battere forte i cuori dei presenti, perché il set si prolunga ai vantaggi, ma è quasi un altro set: Roncato sfrutta in fast Fantin che concretizza, poi torna in banda per Cavaleri e infine manda a punto Mazzaro, sono nove i set point che Legnano si costruisce ma Agrate, con costanza e senza strafare, riesce ad annullarli tutti, riuscendo poi nell’intento di prendersi la frazione, sul rocambolesco punteggio di 35-33.

Secondo set: altra rabbia nelle mani legnanesi, sebbene Agrate non resti al palo e provi a rispondere colpo su colpo. In questa fase buona prova del muro di casa, che blocca due attacchi biancorossi, ma il nostro non resta a guardare, così Battilana, dopo aver colpito in attacco, si rende protagonista del block-in su Comi. Le bocche da fuoco legnanesi vendono cara la pelle e si costruiscono una piccola fuga (7-11, 8-12). È un tira e molla, Mazzaro si prende la scena in pipe, dall’altra parte risponde Caglio, poi due attacchi determinati di Fantin, ma ancora Comi a replicare, in seguito assistiamo ad un’altro allungo di Legnano (17-21), le padrone di casa provano nuovamente a ricompattarsi (23-23) ma non riesce questa volta il miracolo perché Capitan Cavaleri capitalizza immediatamente, poi va out l’attacco di casa ed è 1-1.

Terzo set: ancora costante spinta della FoCoL, con le sue tre frecce d’attacco a segno a ripetizione, sia in azioni offensive (Mazzaro-Ottaviani-Cavaleri), sia a muro, con Ottaviani e Mazzaro decisive (6-9). Si sposta al centro l’architettura biancorossa e Fantin non si lascia pregare, prima in fast poi in primo tempo, senza dare alla difesa di casa diritto di replica (10-13), poi break di Agrate (14-14) e contro-parziale legnanese, rilanciato da Cavaleri e portato a termine da Mazzaro e Battilana, scultorea a muro e sgusciante in primo tempo. Agrate rallenta il ritmo, i suoi attacchi sbattono contro la stella gialla di Brogliato e viene meno quel lampo finale visto nei due set precedenti. Ancora doppia Fantin, in un set caratterizzato dalla verve delle centrali, infine Ottaviani mette a terra il definitivo +3.

Quarto set: leggero equilibrio negli scambi iniziali (4-4, 6-7), nonostante Cavaleri scarichi a tutto braccio la sua potenza. Lo strappo vero e proprio arriva dai 9 metri, con due ace consecutivi di Ottaviani che marcano il +4 legnanese. Manca questa volta una reazione caparbia da parte di Agrate e Legnano ne approfitta senza fronzoli: Ottaviani e Mazzaro fucilano senza pietà, Roncato si toglie lo sfizio di fregare la difesa casalinga con un colpo di seconda che è insieme anche un numero di magia, e piazza un ace che manda le ragazze di coach Crippa a -9. Nel finale assolo di Ottaviani che mura il 22-13 e sigla subito dopo altri due attacchi al laser, la chiude Battilana con 15 lunghezze sulle avversarie.

Agrate Motori Volley-FoCoL Legnano 1-3
(35-33, 23-25, 22-25, 15-25)

Agrate Motori Volley: Di Luccio 1, Cecconello 12, Beretta 9, Comi 16, Facconi 1, Monguzzi, Caglio 4, Persetti, Isella (L), Camocardi, Lucarelli, Grieco 15, Corbetta (L). Allenatore: Crippa. Assistente: Fossati.

FoCoL Legnano: Lenna (L), Battilana 12, Carcano, Pozzi, Ottaviani 19, Brogliato (L), Marini, Cavaleri 15, Fantin 18, Mazzaro 20, Roncato 4, Grimoldi. Allenatore: Uma. Assistente: Lumastro.

Note:
Agrate Motori Volley: 6 ace (4 errori in battuta), 51% in ricezione (17% perfetta), 31% in attacco, 8 muri.

FoCoL Legnano: 6 ace, 7 errori in battuta, 64% in ricezione (26% perfetta), 36% in attacco, 12 muri.