Quantcast

Legnano lotta ma perde a Saronno foto

Buona prestazione dei biancorossi contro una delle corazzate del campionato. I Knights pagano una brutta seconda parte di terzo quarto

Più informazioni su

SARONNO (VA) – Per la seconda giornata del campionato di Serie C Gold, la Visport Legnano fa visita alla Robur Basket Saronno. I Knights di coach Silvio Saini devono rinunciare a Benzoni (out alcune settimane per un problema muscolare rimediato contro Gallarate) e si schierano con Santambrogio, Cozzoli, Guidi, il neo arrivato De Conto e Corti. Saronno di coach Grassi risponde con De Capitani, Gurioli, Fusella, Mariani e Beretta.

Il primo canestro è dei Knights, con la tripla di Santambrogi, a cui risponde Fusella per il 2-3. L’inizio e’ equilibrato, e i primi squilli del match arrivano col bel canestro dalla media distanza di Guidi che vale il 5-7 per i Knights. Saronno assesta due triple consecutive con Mariani e De Capitani, e si porta a +4 sull’11-7. Legnano resta però saldamente in partita, anche grazie a un attivo Corti che segna il canestro del 14-14 e quello del 17-16. Mariani segna molto per Saronno, suo tra l’altro il canestro del 19-16. Al primo riposo si va sul 23-18 per i padroni di casa, dopo il gancio di Pellegrini e il canestro in sospensione di Roncari praticamente allo scadere del primo quarto.

Il secondo quarto vede Saronno segnare per prima, con Politi che porta i suoi sul 25-18. Non si segna molto e c’è abbastanza equilibrio in campo, ma la Robur dà l’impressione di controllare senza problemi il match, e grazie a Marusic e lo stesso Politi si porta due volte sul +9, l’ultima sul 34-25. Quando sembra che Legnano stia perdendo terreno, Cozzoli e due gran triple di Santambrogio riportano in parità i Knights sul 34-34. Gurioli a sua volta segna dall’arco e Saronno torna avanti sul 37-34, risultato con cui si va al riposo lungo. Entrambe le squadre stanno tirando male dall’arco (Saronno col 21%, Legnano 22% in miglioramento nel finale di secondo quarto). Legnano trova quasi tutti i suoi punti da soli due giocatori, ovvero Santambrogio (15) e Cozzoli (11), e ha De Conto con tre falli, un grosso problema vista anche la già citata assenza di Benzoni.

Il terzo quarto inizia col canestro di Mariani, a cui risponde Corti con un gioco da tre punti, che vale il 39-37. Legnano poi con le triple di Cedrati e Guidi si porta avanti sul 41-43 (primo vantaggio Knights dal 5-7 iniziale). Fusella e Mariani riportano avanti Saronno sul 45-43. Lo stesso Mariani segna il 47-43 con un long two e il 50-45 dall’arco. Marusic e Politi spingono Saronno sul 54-45. All’ultimo riposo si va sul 55-47, con Legnano che dal proprio vantaggio sul 41-43 subisce un parziale di 14-2 che viene chiuso solo nel finale di quarto con il 2/2 di Cozzoli dalla lunetta.

L’ultimo quarto inizia con il 2/2 di Gurioli dalla lunetta (che vale il massimo vantaggio di +10 di Saronno sul 57-47) a cui risponde Guidi con una gran tripla che vale il 57-50. Tomba e Marusic (tripla dall’angolo per lui) portano il match sul 61-50, nuovo massimo vantaggio per la Robur. Time out chiamato da Saini nel momento più delicato del match per i Knights. Ma la pausa non sortisce buoni effetti per Legnano, perchè Marusic colpisce di nuovo dall’arco e lancia i padroni di casa a +13 sul 65-52. Corti a 4’20” dalla fine segna da sottomisura quello che è solo il secondo canestro dei Knights dal campo nel quarto quarto. La tripla di Cozzoli riporta poi Legnano a -8 sul 65-57. Per quasi due minuti entrambe le squadre sbagliano tutti i tiri a disposizione, e quando ormai manca un minuto Cozzoli segna in penetrazione il canestro del -6 per Legnano sul 65-59. La risposta di Saronno arriva con la tripla di Tomba, che vale il 68-59, ovvero +9 con meno di un minuto sul cronometro. I padroni di casa appaiono totalmente in controllo del finale del match, e chiudono senza patemi addirittura allungando sul 73-59 (altra tripla di Tomba) e chiudendo proprio con questo risultato.

Saronno vince meritatamente il derby con Legnano, grazie a una maggiore profondità della rosa e una prova di squadra molto convincente in cui tutti i giocatori scesi sul parquet sono andati a segno almeno una volta. I Knights hanno comunque tenuto testa praticamente per tutto il match a una delle squadre favorite per la promozione, e hanno pagato la brutta seconda metà del terzo quarto.

Saronno-Legnano 73-59 (23-18, 37-34, 55-47)

Saronno: De Capitani 5, Gurioli 8, Fusella 9, Mariani 17, Beretta 2, Politi 10, Marusic 10, Tomba 8, Tresso 2, Pellegrini 2
Legnano: Santambrogio 16, Cozzoli 18, Guidi 8, De Conto 1, Corti 9, Roncari 3, Cedrati 4

 

 

Più informazioni su