Quantcast

Lockdown: casi gravi di ansia e depressione. Aprite allo sport!

Studi scientifici BOCCIANO sonoramente il governo ed il lockdown! Lo sport medicina essenziale!

MILANO – C’è uno studio scientifico dei ricercatori dell’Università di Pisa che spiega che se durante il lockdown del 2020 si fossero potuti mantenere gli stessi livelli di attività fisica di una normale fase senza restrizioni, si sarebbe potuto evitare fino al 21% dei casi gravi di ansia o depressione.

Running

Il risultato suggerisce che durante la pandemia la promozione della pratica dell’attività fisica in condizioni di sicurezza dovrebbe essere una priorità di salute pubblica per il contenimento dell’inevitabile aumento del disagio psicologico associato all’insicurezza socio-economica della popolazione” secondo il team di esperti.

Un sondaggio che ha visto partecipare 18.120 tra studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo. Si sono evidenziati “Disagio psicologico dei partecipanti, da cui è risultato che elevati livelli di ansia o depressione erano presenti con maggiore frequenza fra gli studenti, fra i partecipanti con un basso reddito e fra coloro che, durante il lockdown, hanno interrotto la pratica dell’attività fisica”.

Micronido ApeGaia

Un altro dato fondamentale è chi è riuscito a praticare con continuità attività fisica anche durante il lockdown, ha manifestato un rischio ridotto del 20% di soffrire di ansia e depressione. Invece, chi ha interrotto la pratica dell’esercizio fisico ha avuto un rischio maggiore del 50%.

FoCoL Volley Legnano

Questi i risultati dell’indagine “Io Conto 2020”, condotta fra studenti e dipendenti delle università di Pisa, Firenze, Torino, Genova e Messina e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica “Plos One”.