Quantcast

Lombardia rossa almeno fino a dopo Pasqua

La zona gialla non arriverà prima del 19 aprile, discesa permettendo

MILANO – A gelare gli entusiasmo ci ha pensato il direttore generale del Welfare regionale Giovanni Pavesi : “Siamo in zona rossa fino a Pasqua, in questo momento abbiamo una stabilità dell’Rt e non abbiamo elementi per poter dire che torniamo indietro”.

Se possiamo permetterci questa è una mezza verità perchè fra tutti gli indicatori che Pavesi poteva permettersi di prendere ad esempio, l’unico ad andare bene in questo momento è proprio l’indice RT che in Lombardia è tornato sotto quota 1 e quindi da zona gialla.

Ma a preoccupare sono altri indicatori, come la pressione ospedaliera in primis e l’incidenza dei casi, che sta comunque diminuendo ed è in diminuzione per il quarto giorno consecutivo.

Oggi  migliora il dato degli ospedalizzati rispetto a ieri: +13 (tot. 7178; ieri +213) e anche quello delle terapie intensive: +9 (tot. 845; ieri +14); ingressi +65 (ieri +72).

 

covid lombardia

Il rapporto positivi totali/tamponi totali scende ancora: +7,18% (ieri +7,72%; media a dieci giorni da +9,09% a +8,38%) e così il rapporto positivi/tamponi molecolari: +10.81% (ieri +12,14%; media a dieci giorni da +12,40% a +12,16%), ma sale il rapporto positivi/casi testati: +32,71% (ieri +31,89%; media a dieci giorni da +32,60% a +32,55%)