Quantcast

Lotta all’ultimo respiro ma Ravenna strappa i 3 punti alla Futura fotogallery

Sfuma per un soffio il quinto set al San Luigi

BUSTO ARSIZIO – Non riesce il miracolo alla Futura Volley Giovani che va sotto 0-2 contro l’Olimpia Teodora Ravenna, nello scontro diretto per il primato della Pool Salvezza, ma recupera fino ai vantaggi del quarto set, vedendosi però annullare tre set-point e chiudendo quindi con 0 punti all’attivo.

Un vero peccato per come si erano messe le cose, con Zingaro e compagne che si erano costruite anche un vantaggio di 5 punti sulle ospiti, brave nel riorganizzarsi e piazzare il break giusto per spezzare il sogno biancorosso di prolungare al quinto set le ostilità.

La cronaca:
Primo set 0-1 (18-25)
Equilibrio negli scambi iniziali (4-4) poi Ravenna sfrutta il muro di casa per portarsi a casa punti importanti, l’ace di Piva del 4-9 costringe Lucchini al primo time-out (8-9). Al rientro sul taraflex Carletti e Frigo in fast accorciano, poi Latham, dopo aver impattato sul muro, mette a terra il -2, punto che anticipa il block-in di Lualdi per l’11-12. Dopo il muro Lualdi confeziona prima un primo tempo poi frusta una fast decisiva per tenersi alla ruota di Ravenna (14-15), per il pareggio è questione di attimi, grazie al fallo di doppia ravennate. Le ospiti però non demordono e mettono subito la freccia, ritagliandosi un +4 sulla Futura. Lucchini cambia in diagonale con Michieletto per Latham ma scarseggia la verve offensiva biancorossa, mentre le ospiti non perdono tempo nel chiudere le danze.

Secondo set 0-2 (22-25)
Ravenna scappa sull’1-4 poi si scatena Francesca Michieletto, rimasta in campo, è lei a guidare la rimonta che riporta il tabellino in parità, grazie al suo mancino letale. Fase di studio da parte di entrambe le squadra, Ravenna però ne ha di più, anche se è agevolata da una decisione contestata della coppia arbitrale, e riesce a fare suo l’8-11, però si accende Carletti che accorcia subito: il match è teso e le due compagini non si risparmiano. Di colpo la sterzata ravennate: Cocche colpite nel segno dal cambio di ritmo ospite e subiscono l’11-16, un break netto ma non impossibile da colmare e infatti il Lualdi show (due fast e un block-in) riavvicina le padrone di casa (16-17). Altra prova di fuga dell’Olimpia (16-19) ma la Futura alza la testa sorniona e pareggia grazie a Carletti e all’ace di Nicolini. Nuovo strappo di ravenna (20-23), e questa volta non c’è più tempo per prolungare le ostilità: le ospiti si prendono un punto, nonostante un set-point annullato da Zingaro.

Terzo set 1-2 (25-17)
Questa volta la Futura vende cara la pelle senza darsi per vinta, attacca da subito con costanza e grande cattiveria, difendendo ordinatamente: davanti Michieletto e Lualdi spadroneggiano, Frigo maiuscola a muro, ed è confezionato l’8-5, per la prima volta Ravenna è in affanno. Il time-out di Bendandi non risolve la fase negativa, perché Michieletto prosegue nel suo attacco furibondo, con Frigo a colpire dai 9 metri, a suggellare la fuga i due punti di capitan Zingaro (14-8). Ravenna sempre in difficoltà perisce sotto ai colpi biancorossi e comincia a forzare a servizio, col risultato di incrementare lo svantaggio (19-13) per via degli errori commessi, nonostante un bel break che limita la fuga inarrestabile di Zingaro e compagne. Finale senza storia con la Futura concreta e abile nel chiuderlo serenamente in proprio vantaggio, riaprendo il match.

Quarto set 1-3 (29-27)
Le due squadre si combattono punto a punto, resta perno delle azioni biancorosse Michieletto, ma dalla parte opposta della rete non mollano, sebbene la Futura abbia più concretezza e spaventi di più la retroguardia ospite (11-9), e infatti ecco confezionato il primo allungo, che proviene dalle mani delle due bande Zingaro e Carletti (14-10), Ravenna chiama il time-out. Le Cocche volano sul 16-11 con la fast di Lualdi, ma Ravenna torna in carreggiata durante il servizio pericoloso di Torcolacci (16-15). Ora è uno scontro a viso aperto, nessuno vuole perdere, la posta in palio è troppo alta (22-22), ma gli ultimi scambi sono di marca biancorossa, Zingaro, Michieletto e Carletti scavano un fossato in protezione del proprio fortino, però si va ai vantaggi, colpo su colpo Ravenna regge l’urto biancorosso e si prende il 27-29 che le fa guadagnare 3 punti.

Futura Volley Giovani-Olimpia Teodora Ravenna 1-3
(18-25, 22-25, 25-17, 27-29)

Futura Volley Giovani: Veneriano ne, Nicolini 2, Michieletto 19, Vecerina ne, Latham 1, A. Lualdi ne, Frigo 10, G. Lualdi 9, Sormani (L), Carletti 13, Garzonio (L), Zingaro 10. Allenatore: Lucchini. Assistente: Chiofalo.

Olimpia Teodora Ravenna: Morello 3, Candolfini ne, Piva 19, Bernabè, Assirelli 5, Monaco 1, Guidi 3, Torcolacci 13, Guasti 9, Cavalenca 1, Grigolo 21, Rocchi (L), Giovanna ne. Allenatore: Bendandi. Assistente: Dominico Speek.

Note:
Futura Volley Giovani: 4 ace (11 errori in battuta), 62% in ricezione (44% perfetta), 39% in attacco, 6 muri.

Olimpia Teodora Ravenna: 6 ace (16 errori in battuta), 59% in ricezione (36% perfetta(, 45% in attacco, 6 muri.