Quantcast

Una Uyba da sogno si qualifica alla semifinale di Champions League

La vittoria ad Istanbul contro l'Eczacibasi suggella il passaggio del turno

BUSTO ARSIZIO – Per la terza volta nella sua storia la Uyba si qualifica per le semifinali di Champions League, grazie alla roboante doppia vittoria contro le fortissime turche dell’Eczacibasi, che sconfissero nella finalissima del 2015 le stesse Farfalle.

Per l’Unet e-work, dopo il successo per 3-1 all’andata, sarebbero bastati due set per aggiudicarsi il passaggio del turno, e così è stato, pronti-via ed ecco le biancorosse involarsi sullo 0-2, il resto un proforma.

Ecco dunque sconfitte le titolate avversarie, con Boskovic e compagne costrette all’angolo da un gruppo che quest’anno ne ha passate di tutti i colori, fra infortuni, quarantene e avversità varie, ma ora eccole qui, a sprigionare tutto il proprio potenziale: dopo un finale di regular season da urlo in campionato, ora si sono assestate fra le quattro squadre più forti d’Europa.

Alla finestra, per la semifinale, altra compagine turca, il Vakifbank, con date ancora da stabilirsi: andata fra il 16 e il 18 marzo a Istanbul, ritorno fra il 23 e il 25 marzo alla e-work Arena.

Le dichiarazioni, da volleybusto.com:
Il presidente Giuseppe Pirola: “Non ho quasi le parole per commentare tutto questo: è un mix di emozioni incredibili, mai mi sarei aspettato questo grande risultato dopo tutte le difficoltà che abbiamo avuto e visto anche l’avversario che avevamo di fronte. Grazie a tutti, a tutto ciò che è UYBA; l’ho sempre detto e ora lo voglio urlare: la Coppa, l’Europa, la Champions sono nel nostro DNA. Dedico questa vittoria ai nostri tifosi e ai nostri sponsor e ringrazio in particolare Enzo Barbaro, che mi ha subito chiamato dalla panchina al termine del secondo set, e Giorgio Ferrario, con cui ho voluto condividere la mia gioia subito dopo. Sono loro i pilastri di questa società“.

Marco Musso: “Non posso che fare i complimenti alla squadra per come ha interpretato la partita perchè portarsi subito sul 2-0 non era per niente semplice. La squadra ha capito che bisognava aggredire da subito, dalla battuta, l’ha fatto costantemente limitando i loro punti di forza a partire da Boskovic. Di più non potevo chiedere, contento anche delle ragazze entrate nel terzo e quarto set perchè hanno capito che per loro era una grande occasione“.

Camilla Mingardi: “Sono felicissima, siamo venute qui a fare una grandissima impresa. Dopo la vittoria dell’andata eravamo motivatissime, volevamo spaccare e l’abbiamo fatto, sono orgogliosa di questa squadra“.

Eczacibasi Vitra Istanbul – Unet e-work Busto Arsizio 1-3 (23-25, 22-25, 25-22, 26-28)

Eczacibasi VitrA Istanbul: Memis (L), Sebnem, Boskovic 13, Arici 11, Sahin S. 2, Baladin 11, Guveli 6, Thompson 5, Ogbogu 3, Sahin E. 6, Mirkovic, Durul 8, Rigdon ne, Yildirim 4. All. Marco Aurelio Motta. Battute errate: 10, vincenti 8, muri: 13.

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 1, Olivotto 1, Gennari 8, Bonelli 1, Gray 13, Leonardi (L), Mingardi 12, Escamilla 9, Bulovic 6, Herrera Blanco 7, Piccinini 2, Stevanovic 13, Cucco (L2). All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 12, vincenti 8, muri: 13 (Stevanovic 4).