Quantcast

Vaccinazione Covid: disastro italiano!

Promesse e parole tante, risultati insufficienti! Un milione di dosi non usate!

MILANO – Parole, parole, parole….così cantava Mina e così continuano a cantare i politici nostrani ormai da mesi.

Il vaccino è presente dal dicembre scorso ma finora il risultato è disarmante per non dire altro.

In particolare in queste ore Matteo Renzi su facebook ha sottolineato: “Tanti articoli su vaccini russi o cinesi. L’assurda verità è che in Italia oltre 1 milione di dosi è BLOCCATO e NON USATO perché mancava un PianoVaccini serio. Draghi sta rimediando con Curcio e Gabrielli. Vaccinare, vaccinare, vaccinare: parlare di altro oggi è solo un diversivo”.

cartina

Arrivare a marzo ed avere mezza Italia chiusa per colpa di una mancata organizzazione è deprimente. Oggi a Palazzo Chigi si spinge per arrivare  tra le trecentomila e le cinquecentomila somministrazioni al giorno, ma solo dal mese di aprile.

L’obiettivo dichiarato è quello di ottenere fino a 19 milioni di vaccinazioni al mese.

Questo anche grazie al previsto arrivo delle dosi Johnson & Johnson che sono monouso. Ma anche in questo caso le parole stanno a zero. L’ok dell’Ema, l’autorità regolatoria europea, non c’è ancora e secondo il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, il quantitativo sarebbe nel caso di 27 milioni, ma entro dicembre.

Si aggiunga anche che la copertura del vaccino monouso ha dimostrato di avere nella sperimentazione clinica negli Usa un’efficacia solo del 72%.

cartina

Numeri quindi sparati a caso, nel marasma generale di un piano vaccinale mai seriamente partito che mettono in ginocchio l’Italia, con la sola eccezione della Sardegna, prima regione bianca e anche regione molto indietro a livello vaccinale con una percentuale di copertura per ora ridicola.