Quantcast

Castanese: De Bernardi diventa secondo allenatore

Da giocatore ad allenatore in seconda della Prima Squadra

CASTANO PRIMO – Chiuso il capitolo calciomercato e dato l’inizio del campionato ormai alle porte, la Castanese ha comunicato il passaggio di ruolo del veterano ANDREA DE BERNARDI da giocatore ad allenatore in seconda della Prima Squadra, che andrà ad affiancare Mister Alfio Garavaglia  e Santino Cariglino a completamento dello Staff Tecnico.

castanese

Una novità che profuma di casa, voluta dallo stesso Mister Garavaglia, e che rappresenta un passaggio importante per l’ambizione di Andrea, valutato con attenzione e razionalità. La scelta muove dalla voglia di mettersi in gioco proprio nella società dove è cresciuto, indirizzando la passione per il calcio verso un nuovo ruolo, data l’attitudine all’analisi tattica e il buono spirito di osservazione. Studio, dedizione e passione sono gli ingredienti che Andrea sta già mettendo in campo al servizio della squadra; dovrà poi essere bravo a “rubare il mestiere”, come si dice in gergo, al suo mentore.

Sono felice di iniziare questo percorso in questo momento perché credo di aver raggiunto la maturità adeguata” – afferma De Bernardi – “e sono fortunato perché ho davanti un esempio stimolante, preparato, con esperienza da vendere.”
castanese
Intanto a completamento del reparto offensivo, un altro innesto “under” a disposizione di Mister Garavaglia. AHMED GOMAA ~ classe 2001. Dopo aver fatto bene nell’Under19 regionale B è stato catapultato in Promozione dove ha iniziato a prendere confidenza con la categoria vestendo la maglia degli Amici dello Sport. E’ un esterno offensivo con buona gamba.
castanese
Alla Castanese arriva anche ANDREA AZZARONE ~ classe 1997. Correva la stagione 2015/16 quando esordiva in Eccellenza con la maglia del Trezzano Calcio, dopo la gavetta nella Juniores. Negli anni successi si è sempre distinto nella categoria inferiore, prima tra le fila della Viscontea Pavese e poi a Magenta, da dove lo abbiamo prelevato. E’ un ottimo centrocampista ambidestro in grado di ricoprire tutti i ruoli di centrocampo, che alterna la buona visione di gioco al buon tiro; di lui dicono che “è difficile da fermare nell’uno contro uno”.