Quantcast

Covid Lombardia: Pochi casi, pochissimi tamponi, ma anche la metà dei morti!

Meno tamponi, meno morti covid?

MILANO –  Un mistero quello legato al numero dei morti che ancora una volta diminuisce col diminuire del numero di tamponi.

Non dovrebbe essere così, ma questo è quello che accade e che mostra a tutti gli effetti le tante anomalie di un sistema di calcolo assolutamente non adeguato al momento.

Ci dicono che siamo in guerra, che siamo in piena emergenza, ma quando ci sono le feste tutto il settore pubblico si ferma e così la macchina dei tamponi che mostra numeri ridicoli.

dati lombardia

Le cose sono due: o l’emergenza viene pompata ad hoc in settimana e poi nel fine settimana si prende una pausa. Oppure è costante e bisogna gestire i numeri anche quando ci sono le festività.

Il risultato di questa inerzia ci sarà domani con dati che esploderanno letteralmente e siamo pronti a scommettere che lo faranno anche con i dati ospedalieri e con quelli dei decessi.

Se così fosse, abbiamo mostrato un problema ed una lacuna.

Sui numeri: oggi 39 ingressi in intensiva che sono meno dei 58 di settimana scorsa, a fronte di 52 uscite con un saldo di -13 che assieme al -6 di ieri fanno un -19 in due giorni in cui tutto è rimasto fermo.

Sui dati ospedalieri si gioca sulle nulle dimissioni di Pasqua quindi ricoveri ordinari +17.

In Lombardia adesso l’ incidenza scende a 213 per 100000 abitanti

In calo netto le chiamate infettivo respiratorie:
Area Como Lecco Varese:100(31/3) 131(1/4)139(2/4) 108(3/4) 116(4/4) 107(5/4)
Area Milano Monza:261(31/3) 250(1/4) 220(2/4)205(3/4)200(4/4)215(5/4)
Area Brescia Bergamo Sondrio:96(31/3)110(1/4) 108(2/4)105(3/4)115(4/4)80(5/4) –
Area Mantova Cremona Lodi Pavia:99(31/3)112(1/4)133(2/4)80(3/4) 93(4/4)91(5/4)
Totali: 556(31/3)603(1/4)600(2/4)498(3/4)524(4/4) 493(5/4) -31.