Quantcast

Il Legnano si coccola Braidich

L'attaccante di origine croate è la lieta novella

LEGNANO – Una doppietta, ma le reti all’attivo potevano già essere almeno tre contro il Borgosesia e la settimana prima a Bra la sua conclusione aveva trovato la parata del secolo da parte dell’estremo difensore ospite.

Classe 1998, Dario Braidich potrebbe essere la sorpresa di questa parte di campionato in cui, per voce dello stesso presidente Giovanni Munafò, ognuno dovrà guadagnarsi o meno la riconferma per il prossimo anno in maglia lilla.

Dario Braidich A.C. Legnano

Per l’attaccante di origine croate nato calcisticamente nelle giovanili dell’Inter, dove ha giocato per sette anni prima di passare alla Primavera del Torino nel 2016/17, si tratta di una grande opportunità.

Arrivato alla fine del campionato 2019/20 nell’Inveruno, dove ha totalizzato 25 presenze e 5 reti, tra cui quella vincente nella finale play off a Ligorna, era poi passato al Breno. L’attaccante potrebbe ottimizzare l’uso di Riccardo Cocuzza che contro il Borgo non ha giocato perchè squalificato.

Adesso starà a Sgrò decidere se osare mettendolo in coppia con lo stesso Cocuzza, mettendo quindi a riposo Gasparri, oppure decidere se osare un tridente, spostando indietro lo stesso Cocuzza che ama partire da dietro, cercando però un posto da titolare per Ronzoni.

Insomma un puzzle che il mister dovrà necessariamente completare.