Quantcast

Legnano Knights ko in casa contro Saronno fotogallery

Legnano, avanti di 21 all'intervallo, dilapida il vantaggio con un treno terzo quarto. Non basta un super Guidi da 26 punti.

CASTELLANZA (VA) – Per il turno infrasettimanale del campionato di serie C Gold (seconda giornata di ritorno) la Visport Legnano ospita al PalaEuroImmobiliare la Robur Saronno. Coach Saini schiera i Knights padroni di casa, privi di Cozzoli, con Roncari, Guidi, Ganna, Benzoni e Corti. Saronno risponde con Quinti, Pellegrini, Fusella, Mariani e Beretta.

Saronno sblocca subito il match con un canestro da due punti di Fusella, ma Legnano con le triple di Guidi e capitan Benzoni si porta sul 6-2. Gli stessi Guidi e Benzoni guidano i Knights che si mantengono avanti in un contesto di equilibrio fino al 12-10, poi i padroni di casa trovano il +5 con la tripla di Roncari (15-10) e il +8 con quella di Guidi (20-12). Al primo riposo si va sul +8 Knights sul 30-22, punteggio fissato dalla tripla di Fasani. Punteggio altissimo per Legnano, letale dall’arco con 6/9.

Il secondo quarto vede ancora Saronno segnare per prima ma lo splendido arresto e tiro di Benzoni e il gioco da tre punti di Guidi regalano il +11 a Legnano sul 35-24. La tripla di un mostruoso Guidi proietta Legnano a +14 sul 38-24 e costringe Saronno a un timeout. Beretta e Politi riavvicinano Saronno (40-30), ma il canestro di Pastori, la tripla perfetta di Benzoni e il gioco da tre punti ancora di Pastori lanciano Legnano a +18 sul 48-30. Guidi dalla lunetta fa 2/2 e arriva il +20 per i Knights che dominano il match difendendo forte e attaccando in modo spettacolare. Al riposo lungo si va sul 53-32, con quindi un nuovo massimo vantaggio di +21 per Legnano, ottenuto proprio sulla sirena con una tripla di Roncari. Nel primo tempo Guidi spaziale con 20 punti. Saronno tira 1/8 dall’arco (12.5%), mentre Legnano 9/20 (45%).

Nel terzo quarto i primi punti li segna Saronno con Fusella in appoggio al tabellone. Roncari risponde per Legnano, ma Saronno, guidata dall’ottimo playmaking di Mariani (e da due sue triple consecutive) si riavvicina nel punteggio, fino al -12 sul 58-46 che costringe Saini a un timeout vista anche una brutta palla persa. Ma al rientro sul parquet un’altra tripla di Saronno, siglata da Pellegrini, riporta sotto la doppia cifra di svantaggio la Robur (58-49). Mariani continua a imperversare e questo, unito ai canestri di Tresso e Pellegrini, porta Saronno fino al -1 sul 61-60. Partita piuttosto clamorosamente riaperta, poi Guidi torna a segnare da lontano e riporta Legnano avanti di quattro punti sul 64-60. Saronno però, complice anche un antisportivo fischiato a Corti, trova il primo vantaggio dallo 0-2 e si porta sul 64-67. All’ultimo riposo si va poi sul 65-67 dopo l’1/2 di Corti dalla lunetta. Saronno ha assestato un quarto da 35 punti e ha rimesso in piedi una partita che sembrava compromessa. Mariani ha segnato 15 punti nella terza frazione.

L’ultimo quarto inizia con una palla persa da Legnano e il canestro facile di Saronno (65-69). Tresso colpisce poi dall’arco e c’è subito timeout chiamato da Saini sul 65-72. Ma la musica non cambia, perché Saronno si porta sul 65-75 e poi per diversi minuti non segna più nessuno. La tripla di Benzoni e il canestro in penetrazione di Roncari riportano a -5 i Knights (70-75), ma di nuovo gli attacchi si inceppano e a mezzo minuto dal termine il punteggio non è cambiato. Il timeout chiamato da Saini porta i frutti sperati grazie al canestro in appoggio di Guidi (72-75). La tripla di De Conto vale il 75-76, ma poi Legnano decide di non fare fallo e il canestro facile di Saronno costringe a una tripla forzata i Knights, che non segnano e perdono con rammarico 75-78 una partita che sembrava ampiamente in controllo nel primo tempo.

 

Knights Legnano-Robur Saronno  (30-22, 53-32, 65-67)

Legnano: Benzoni 15, De Conto 3, Roncari 13, Pastori 7, Guidi 26, Fasani 3, Cedrati 1, Corti 7
Saronno: Politi 8, Tomba 5, Quinti 4, Tresso 10, Pellegrini 15, Fusella 10, Mariani 19, Beretta 7