Quantcast

Scuole calcio chiuse, stadi aperti: tutte le contraddizioni del Governo!

La decisione presa per gli Europei stride con la realtà dei vivai che restano in stand by.

ROMA – Mentre pallavolo e basket tornano alla normalità, il calcio dei bambini in Italia è stato completamente abbandonato a se stesso.

Vivai chiusi, società in difficoltà, migliaia di bambini che cambieranno sport. Il tutto mentre da più parti si annuncia la scarsa o quasi nulla contagiosità del virus all’aperto.

Nonostante questo il calcio dei “minors” è stato completamente abbandonato dalla Figc che pensa ai professionisti e ad aprire gli stadi a rango ridotto per gli Europei.

Lo Stadio Olimpico di Roma sarà infatti aperto per Euro 2021, con il 25% del pubblico sugli spalti. “Abbiamo lavorato tanto per ottenere questo risultato che non riguarda solo il calcio, ma tutto lo sport italiano. Non si tratta solo di riaprire uno stadio, ma di un momento simbolo. Quel giorno – è l’auspicio di tutti sarà il momento culmine di un percorso di ripartenza di tutto il movimento sportivo” ha spiegato il Sottosegretario al Governo con delega allo sport Valentina Vezzali.

“E’ un segnale che spero venga colto nel giusto modo: è la luce in fondo al tunnel”.

Sono quattro le gare  in programma a Roma a partire dall’11 giugno. I bambini? Possono aspettare ancora…..