Quantcast

Castellanzese colabrodo: 11 gol subiti in due giornate!

Intanto Chessa sale a quota 28

CASTELLANZA (VA) –  Castellanzese che succede? I primi campanelli d’allarme erano suonati nella trasferta di Bra, non tanto per il risultato pesante (4-0) quanto per una prestazione incolore. Poi ieri il crollo totale contro un avversario tutt’altro che invincibile come il Borgosesia che in trasferta aveva quasi sempre perso, cercando con estrema difficoltà la via del gol e che lontano dal Piemonte aveva finora raccolta la miseria di 4 soli punti. Quel Borgosesia che aveva al passivo qualcosa come 54 gol subiti, la peggiore difesa del campionato.

Il risultato è di quelli da annali del calcio: un 3-7 che da queste parti non si vede mai e che fa suonare mille campanelli di allarme.

Dal gruppo però si scosta Mario Chessa, capace di mettere a segno i tre gol della resa neroverde e di arrivare a quota 28 centri in campionato. Un bomber vero di ben altra categoria che farebbe molto comodo anche in Lega Pro.

Rimane da capire però questo crollo totale dei neroverdi che in campionato restano incollati alla capolista Pont Donnaz, attendendo però i risultati che mancano al Gozzano per stabilire una graduatoria definitiva. Insomma qualcuno ha tirato il freno a mano lì davanti e gli altri non ne hanno approfittato.

Ora alla fine del torneo mancano sette gare. Domenica 9 maggio, i neroverdi saranno di scena al Franco Ossola di Varese. Il 16 maggio al Provasi arriva il Derthona. Il 19 maggio poi l’undici di Mister Mazzoleni va a Sestri Levante. Poi il big match con il Pont Donnaz, domenica 23. Il 30 maggio a Caronno Pertusella poi Folgore Caratese il 6 giugno e infine Imperia il 13 giugno.