Quantcast

Festeggiamenti per lo scudetto: Piazza del Duomo Covid-Free?

Il commento del mondo dello sport giovanile e di Confcommercio: Folla in Duomo e noi chiusi, due pesi e due misure

MILANO – Per festeggiare il 19° scudetto, i tifosi interisti si sono riversati in Piazza del Duomo a Milano. Immagini che dopo un anno di lockdown più o meno duri, zone rosse-arancioni-gialle-arcobaleno e coprifuoco, fanno certo una certa impressione. Specie a chi si è trovato a dover pagare multe salate solo per aver sconfinati nel comune vicino per fare la spesa…

Oppure per chi da mesi, rispettoso di regole e protocolli, ha dovuto tenere chiuse le proprie attività, vedendo andare in fumo i risparmi di una vita.

Oppure ancora per chi, praticando sport “di contatto” (alzi la mano chi aveva mai sentito questa terminologia prima del Covid…) ha dovuto rinunciare ad ogni tipo di attività sportiva ed allenamenti per mesi.

Sport giovanili bloccati o a porte chiuse mentre per festeggiare lo scudetto tutti in piazza: ho scoperto che piazza del Duomo è covid free…“, ci scrive Matteo Guarneri, Vice-Presidente dei Frogs Legnano.

Non diverso il pensiero di Marco Barbieri, Segretario Generale di Confcommercio: “La gioia dei tifosi interisti è più che comprensibile, lo dico da tifoso. Mi chiedo però perché a Milano sia necessario transennare le vie per evitare assembramenti e veicolare i flussi di persone e in piazza del Duomo possano riversarsi in migliaia in modo incontrollato.”