Quantcast

Cerro Maggiore punta sull’ammodernamento energetico degli impianti sportivi

Efficientamento energetico e sicurezza per lo sport cerrese

CERRO MAGGIORE –  Efficientamento energetico e sicurezza sono le parole d’ordine che hanno guidato la mano dell’amministrazione comunale nel scegliere ove destinare concretamente le risorse. – COSÌ INIZIA A DESCRIVERE LE OPERE COMPIUTE SUGLI IMPIANTI SPORTIVI L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI, ANTONIO FODERARO.
Proprio in questi giorni si sta procedendo alla verifica dei nuovi impianti. Messa in funzione, collaudo e verifiche tecniche sono operazioni delicate che devono essere fatte con grande attenzione.

cerro maggiore

Il totale dei lavori sui due campi sportivi ammonta a circa 300.000 euro.
Sono state rifatte le due centrali termiche: caldaie, accumulatori, addolcitori e tutti gli impianti. In via Asiago è stato terminato anche il solare, mentre in via 4 novembre è stata realizzata la predisposizione.
In entrambi i centri sportivi è stata già predisposta la possibilità di potenziamento dell’impianto termico, senza ulteriori spese.
Inoltre sono stati messi a norma gli impianti d’emergenza su spalti e tribune.
Infine, in via Asiago, sono stati sostituiti gli impianti di illuminazione con fari più performanti a led.

L’ufficio lavori pubblici ha svolto un ottimo lavoro, eseguendo in fretta tutte le pratiche amministrative dovute.
Sono altresì soddisfatto del collaborativo supporto reso dal gestore degli impianti calcistici.
In un momento difficile le scelte strategiche intraprese hanno bisogno della collaborazione di tutti per avere un buon risultato e sono grato a tutti perché tutto ciò è realmente accaduto. – CONCLUDE FODERARO

– Ho potuto osservare il lavoro svolto e verificato il corretto funzionamento.
L’efficientamento delle centrali termiche, con l’ausilio del solare in via Asiago, dovrebbe garantire elevati standard per le nostre società sportive e per le decine e decine di ragazzi che ogni giorno tornano a frequentare i campi da gioco.
Inoltre mi hanno spiegato che sono stati messi a norma e rimodernati gli impianti di sicurezza, altro punto fondamentale sul quale non potevamo più transigere.- DICHIARA IL SINDACO BERRA

– Di sicuro non vogliamo fermarci qui, ma questi lavori erano essenziali quale base di partenza.
Purtroppo sugli impianti sportivi, e non solo, è mancata una costante ed ordinaria manutenzione ed oggi ne paghiamo il conto.
Detto questo, come promesso in campagna elettorale, abbiamo cercato in tutti i modi finanziamenti regionali e/o nazionali per gli investimenti su Cerro e Cantalupo e onestamente questo primo progetto sugli impianti sportivi ne è un fulgido esempio.
Da qui si deve partire, aspettando con fiducia l’esito del bando nazionale ‘sport e periferie’ che, al momento purtroppo, non ha ancora terminato la fase istruttoria. – CONCLUDE IL SINDACO