Quantcast

Palio di Legnano, in Maniero solo con il Green Pass

Lo stesso documento servirà per accedere al campo per Provaccia e Palio

LEGNANO – “Cari Contradaioli, perseguendo l’obiettivo della tutela della salute dei contradaioli, nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid 19, si ricorda che sarà necessario essere in possesso del Green pass per accedere in maniero. Quanto sopra vale sia per l’area esterna che per gli spazi interni.”

Messaggi come questo stanno iniziando ad apparire sulle pagine Facebook delle Contrade del Palio di Legnano, che si apprestano a vivere un mese di settembre del tutto inconsueto che porterà ad un edizione 2021 slittata fin qui al posto della tradizionale data dell’ultima domenica di maggio a causa dell’epidemia.

Accesso ai Manieri solo se muniti di Green Pass, dunque, documento che servirà anche per accedere allo Stadio “Giovanni Mari” sia in occasione della Provaccia di venerdì 17 che per il Palio di domenica 19 settembre.

Uno dei momenti che non potremo vivere nel Palio 2021
Palio di Legnano 2019 Vittoria San Domenico

Altre limitazioni saranno previste anche per altri intensi momenti della tradizione paliesca. Ad esempio in occasione del tradizionale corteo della Contrada vincente che accompagna il Crocione dal campo alla Basilica di San Magno: numero limitato (si parla di una ventina di contradaioli) ed elenco dei nominativi da consegnare prima della manifestazione. E naturalmente nessuna pacifica invasione di campo per festeggiare il proprio fantino vittorioso. Baci ed abbracci, tra lacrime di gioia, che da sempre fanno da corollario di questo momento, spesso sognato ed inseguito per anni, dovranno lasciare spazio ad una compostezza che è forse difficile immaginare in una situazione simile. Ma questo è uno dei prezzi da pagare per non essere costretti a rinviare ancora di un anno il Palio, come hanno invece deciso di fare altre città, Siena ed Asti su tutte.

Palio di Legnano Green Pass