Quantcast

Palio di Legnano, Lorenzo Radice: “Vogliamo provarci”

Parla il Sindaco di Legnano e Supremo Magistrato del Palio

LEGNANO – “Vogliamo provarci“. È questo il messaggio lanciato da Lorenzo Radice, Sindaco di Legnano e Supremo Magistrato del Palio di Legnano nel giorno della seconda sessione di prove di addestramento che si sono svolte ieri al Centro Ippico Etrea di Borsano.

Non sarà facile fare Palio quest’anno – ha ammesso Radicenon sarà facile accettare che per ripartire non tutto potrà essere come sempre. Ma insieme, come comunità, abbiamo deciso di provarci: pur sapendo che una parte tra noi non lo avrebbe fatto e rispettando questa posizione; pur sapendo che tutto è appeso a un filo che si chiama Covid19 e a un altro che si chiama responsabilità.“.

In settimana – ha proseguito il Primo Cittadino legnanese – avremo altri passaggi decisivi per capire come fare in sicurezza questo palio della ripartenza e della corresponsabilità alle condizioni e alle regole in vigore attualmente.”

Per Radice sarà l’esordio assoluto nei panni della massima carica paliesca, ma la voglia di mettersi alla prova ed imparare di certo non gli manca, come lui stesso ha ammesso: “Oggi [durante le corse di addestramento  – Ndr] ho voluto vedere coi miei occhi un pezzetto delle prove per conoscere e capire meglio l’organizzazione della corsa.”

Intanto, dopo la decisione dell’ultima ora del Sindaco di Asti di annullare anche l’edizione 2021 del Palio (leggi il nostro articolo QUI >>), quello di Legnano potrebbe essere l’unico, tra i principali Palii d’Italia, a svolgersi regolarmente, anche se in una data inconsueta come quella del 19 settembre.