Quantcast

Parte oggi da Parabiago la 1001 Miglia

570 ciclisti in partenza da Parabiago

PARABIAGO –  Parte oggi la 1001 Miglia è la più lunga ed estrema randonée ciclistica del vecchio continente.

Da Parabiago attraversa la pianura Padana, bordeggiando la ciclovia fluviale del fiume Po, valicando l’appenino ToscoEmiliano, spingendosi sino al Lago di Bolsena.

1001 miglia

Risalendo nuovamente in Toscana sino a Siena, il tracciato tocca poi le 5 Terre del Mar Ligure, per dirigersi nuovamente verso la pianura in direzione di Castellania (luogo di nascita di Fausto Coppi), ultima tappa prima del rientro a Parabiago luogo di partenza e arrivo del circuito.

La 1001 Miglia, ideata da Fermo Rigamonti, nasce nell’anno 2006 dalla volontà e dal desiderio di creare una manifestazione ciclistica che attraversi il Bel Paese, impegnando i ciclisti in un grande sforzo fisico, ma ripagandoli con la scoperta di bellezze e peculiarità naturali e architettoniche uniche al Mondo.

Nell’arco di una decade si sono svolte cinque edizioni; la 1001 Miglia è così cresciuta esponenzialmente, guadagnandosi notorietà e prestigio internazionale e registrando nell’ultima edizione (2016) un picco di circa 500 ciclisti, provenienti da ben 37 Nazioni in rappresentanza dei 5 Continenti.

Questi i numeri della nuova edizione in partenza da Parabiago:

570 Ciclisti Iscritti (Totale)
460 Ciclisti Stranieri
5 Continenti
50 Donne
42 Nazioni rappresentate Situazione attuale
Il 16 agosto 2021, giorno della partenza della 5° edizione 1001 MIGLIA ITALIA GREEN REVERSE, sarà possibile realizzare la manifestazione nel rispetto delle regole che definite e aggiornate dai protocolli in tema di prevenzione diffusione del virus per garantire il migliore svolgimento della manifestazione, monitorando con le autorità competenti l’evolversi della situazione e studiando tutte le possibili soluzioni.
La priorità è (e sarà sempre) la SICUREZZA generale di tutti, salvaguardando la salute dei ciclisti, dei volontari e dei collaboratori coinvolti.