Quantcast

Solarium parco Ex Ila, qualcosa si muove

Secondo Palazzo Malinverni il via ai lavori potrebbe essere dato già alla fine del mese di settembre

LEGNANO – Nei giorni scorsi il consigliere di minoranza Franco Brumana aveva segnalato lo stato di abbandono e degrado del vecchio solarium in stile liberty dell’ex Sanatorio Regina Elena di Legnano, con il verde che sempre più sommerge quel che resta della vecchia struttura creata all’inizio del secolo scorso.

Oggi da Palazzo Malinverni arriva la notizia dell’avvio del progetto di messa in sicurezza della storica struttura, addandonata ormai da decenni alle intemperie.

Con l’approvazione della delibera che permette l’applicazione dell’avanzo di amministrazione, avvenuta nel consiglio comunale del 27 luglio – si legge in una nota del Comune – si può dare attuazione al progetto di messa in sicurezza dei solarium nel parco ex Ila. Per l’intervento, inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e finanziato attraverso avanzo di amministrazione con un importo di 200mila euro, il Comune di Legnano ha partecipato nei mesi scorsi al bando regionale per l’assegnazione di contributi per la rimozione di manufatti contenenti amianto. La richiesta di 200mila euro relativa alla copertura dei solarium è risultata finanziabile ma prima delle non ammesse, come risulta dalla comunicazione ricevuta lo scorso 21 luglio dagli uffici.”

Ex Sanatorio Regina Elena Legnano

“Nel frattempo – continua la nota – l’amministrazione aveva già provveduto a bandire la gara per i lavori “senza impegno di spesa” in modo da guadagnare tempo quando le risorse, o ottenute attraverso il bando o preventivate a bilancio, si fossero rese disponibili. Le prossime tappe dell’iter saranno l’aggiudicazione della gara e l’affidamento dei lavori da parte del settore Opere pubbliche. La consegna del cantiere è prevista per la fine di agosto; a quel punto l’azienda dovrà consegnare ad ATS il piano lavori per la rimozione dell’amianto. L’inizio dei lavori si prevede per la fine di settembre. L’amministrazione, nelle ultime settimane, ha anche provveduto a raccogliere informazioni dalla Regione: anche a lavori iniziati il Comune avrebbe diritto al finanziamento nel caso la Regione stessa decidesse di aggiungere altri fondi a quelli già stanziati per il bando.”

Abbiamo tenuto fede a quanto detto in fase di discussione del bilancio previsionale – ha sottolineato l’Assessore alle Opere pubbliche Marco Bianchi – Dopo anni di incuria e abbandono l’amministrazione comunale mette in atto la prima azione concreta per porre in sicurezza questo bene e lo fa non appena è stato possibile applicare l’avanzo di amministrazione”.

Ex Sanatorio Regina Elena Legnano

Gli interventi di messa in sicurezza del solarium prevedono la bonifica delle tegole in amianto, la rimozione della vegetazione e lo smontaggio degli elementi di legno che saranno conservati e catalogati. Resta poi da capire se a questo intervento “di emergenza” farà seguito anche una successiva opera di restauro, valutando nel contempo la possibilità di un riutilizzo della struttura da troppi anni lasciata nel più completo abbandono, tanto che molti legnanesi probabilmente non ne conoscono neppure l’esistenza.

(Foto Profilo Facebook Franco Brumana)