Quantcast

Campo Gavinelli: una vergogna per Legnano!

Alla scoperta degli impianti cittadini.

LEGNANO – Ci sono situazioni legate allo sport che per una città come Legnano sono intollerabili e al limite della decenza. Uno degli esempi più eclatanti è senza dubbio il campo “Gavinelli” che si presenta in una condizione assolutamente inaccettabile. Senza entrare nel merito del manto di gioco, in sabbia silicea che diventa cemento armato in inverno con tutto quello che ne consegue, è il contesto a preoccupare e non poco.

Gavinelli

In questo campo giocano anche diverse formazioni dell’Academy Legnano ed il vice presidente Alberto Frattini ha voluto chiamare in causa l’assessore allo sport del comune di Legnano, Guido Bragato, in un tour che abbiamo seguito da vicino per capire le criticità di diverse realtà sportive del territorio.

Gavinelli

Il Gavinelli è dotato di una tribuna scoperta, non è dotato di bagni pubblici e non ha alcun punto di ristoro.

Al suo interno dietro le porte emergono prepotenti le siepi, mai regolate e mai tagliate. Le reti alle spalle delle porte sono completamente rotte e rappezzate.

Gavinelli

Una delle due panchine è completamente distrutta ed inaccessibile. Le porte utilizzate per l’allenamento cadono a pezzi.

Gavinelli

A lato del campo ci sono pericolosi detriti abbandonati che potrebbero diventare estremamente pericolosi.

Gavinelli

Anche l’irrigazione del campo, che dovrebbe essere costante, non funziona quasi mai e non copre l’intero campo. Dentro il campo stesso c’è un pericoloso tombino semi scoperto che potrebbe provocare pericolosi traumi.

Gavinelli