Quantcast

Giornata di Sport a Olgiate Olona per gli Arcieri Tre Torri

Tanta gente per la “Festa dello Sport”, ospitata da Parco Carducci

OLGIATE OLONATanta gente per la “Festa dello Sport”, ospitata da Parco Carducci dalle 15 alle 18. La manifestazione è stata un successo. Per gli Arcieri Tre Torri, che hanno vari iscritti anche a Olgiate Olona, compreso il più giovane in società, oltre a due istruttori residenti, c’era Francesco Barigozzi, arciere, allenatore e grande esperto a livello tecnico, la cui carriera arcieristica è iniziata oltre 30 anni fa. Francesco è una presenza fondamentale in società, perché si occupa di introdurre i neofiti più giovani a questa disciplina sportiva complessa, ma entusiasmante.

tre torri

In più, la famiglia Barigozzi è ormai arrivata alla terza generazione di arcieri: oltre a Francesco, infatti, in società ci sono anche Marco, il figlio, che da anni gestisce anche un negozio di materiale arcieristico, e Samuele, il nipote, che quest’anno si è aggiudicato il titolo di Campione regionale targa nella classe olimpico giovanissimi maschili, oltre al secondo posto ai Campionati regionali indoor tra i ragazzi maschili (categoria superiore alla sua) e alla fase nazionale estiva del Trofeo Pinocchio tra i ragazzi del 2009.

tre torri

Insieme a Francesco Barigozzi c’erano anche Cesare Beretta, atleta della divisione compound, e Diana Gerardi, neofita iscrittasi quest’anno alla società, seguita proprio da Francesco. La promozione sportiva è fondamentale, soprattutto per uno sport individuale come il tiro con l’arco, che si può praticare in piena sicurezza sia all’esterno che all’interno, come avviene da un anno e 4 mesi nelle strutture della società di Cardano al Campo, grazie ai severi protocolli imposti dalla Federazione italiana, seguiti scrupolosamente da tutto il movimento.

Francesco ha dichiarato: “Diciamo che è andata abbastanza bene. Ci sono state diverse persone che hanno chiesto sia per loro che per figli e nipoti. La presenza dello Sport in Olgiate è abbastanza consolidata e le discipline come la nostra raccolgono maggior seguito proprio più dopo le Olimpiadi. Gli Assessori allo Sport e per le Associazioni di Olgiate sono rimasti molto contenti e hanno apprezzato il nostro stand, chiedendo delucidazioni sui vari tipi di archi. Molti bambini volevano provare, ma, purtroppo, per via delle restrizioni legate alla pandemia, la cosa non è stata possibile. Si sono accontentati delle caramelle che abbiamo messo a loro disposizione. Ne è valsa la pena? Vedremo in seguito: noi c’eravamo”.