Quantcast

Karate, secondo posto assoluto per Alessandra Bossi all’open di Basilea in Svizzera

Ancora un risultato di prestigio per la giovane atleta di Saronno

SARONNO (VA) – Mentre tutti noi stiamo ancora cercando un ritorno alla normalità ed alla stabilità a cui siamo abituati, lo sport non si ferma e continua spedito i propri programmi ed il percorso agonistico stabilito. Nel week end appena trascorso si è disputata l’undicesima edizione della “International Basel Open Masters 2021” con la presenza di un migliaio di atleti che si sono affrontati in gare agonistiche di Karate nella due specialità, Kata (forma) e Kumite (combattimento).

Il palazzetto dello sport, situato al centro della città di Basilea, è un palazzetto multifunzionale moderno e molto capiente dove finalmente il pubblico ha potuto affluire nuovamente riabbracciando gli atleti. Infatti il libero accesso era consentito a tutti esibendo il green pass oppure un tampone con esito negativo fatto entro le 48 ore precedenti all’evento, il riscontro di pubblico è stato veramente notevole. Le gare sono state molto avvincenti e di alto contenuto tecnico con la presenza di tantissimi dei migliori atleti Europei nelle varie categorie.

Ottimo piazzamento per la saronnese Alessandra Bossi che si aggiudicata il secondo posto assoluto nella gara di Kumite individuale categoria under 16 open, categoria molto difficile in quanto categoria unica senza comprendere la divisione in base al peso delle atlete. Seppur cedendo di misura solamente in finale, la saronnese ha mostrato le sue qualità tecniche e la sua determinazione sconfiggendo diverse atlete tra cui due francesi molto forti e quotate.

In generale gli atleti hanno dimostrato il loro grado di preparazione e le loro qualità tecniche nonostante alcune difficoltà oggettive e restrizioni che ci sono ancora, confermando comunque che la passione ti può fornire l’energia necessaria per poter superare anche i momenti poco confortevoli. Inoltre poter gareggiare ancora di fronte ad un pubblico caloroso e numeroso ha regalato quelle emozioni che da fin troppo tempo erano rimaste represse, garantendo così il pieno successo a questa manifestazione.

Più informazioni su