Quantcast

Multe e controlli nel fine settimana del legnanese

Un motociclista di Parabiago crea un incidente e scappa

LEGNANO –  Primo fine settimana di settembre per il progetto Smart, il servizio di monitoraggio delle aree a rischio del territorio finanziato da Regione Lombardia, messo in campo dalla Polizia locale di Legnano e cui partecipano i comandi di Canegrate, San Vittore Olona, San Giorgio su Legnano, Rescaldina, Villa Cortese e Dairago.

Nella notte fra il 3 e il 4 settembre gli agenti della Polizia locale di Legnano hanno contestato 24 violazioni al codice della strada le più ricorrenti delle quali sono: utilizzo del cellulare alla guida (7), mancato uso delle cinture di sicurezza (5), mancata revisione (3). Dei 50 conducenti sottoposti ad alcol test nessuno è risultato positivo.

Da segnalare anche gli sviluppi di un incidente stradale senza feriti avvenuto nella notte di domenica 29 agosto all’incrocio fra le vie Sant’Ambrogio e Buozzi fra un’auto e un ciclomotore che non aveva rispettato lo stop.

I conduttori del ciclomotore, dopo un breve scambio verbale con la guidatrice dell’auto, si sono dati alla fuga; fatto, questo, che ha portato la guidatrice stessa a sporgere denuncia al comando il giorno successivo. Con le informazioni fornite e utilizzando le immagini del sistema di videosorveglianza cittadina, la Polizia locale è riuscita a risalire al motociclo e a identificare il conducente, residente a Parabiago.

Questi è stato sanzionato per mancato rispetto dello stop, fuga in caso di incidente con soli danni alle cose e guida senza patente. Circostanze, queste, che hanno portato al fermo amministrativo del motociclo per tre mesi.