Quantcast

Palio di Legnano, gli oggetti vietati al “Mari”

Le disposizioni della Questura sui divieti di introduzione di oggetti al Campo per il Palio di Legnano

LEGNANO – In occasione del Palio di Legnano di domenica 19 settembre, la Questura ha diramato una serie di disposizioni che riguardano gli oggetti che sarà vietato introdurre allo Stadio “Giovanni Mari”.

Tra questi spiccano gli ombrelli “a punta acuminata”, quindi in caso di pioggia l’unico modo per proteggersi senza incorrere nel rischio di sequestro all’ingresso sarà usando ombrelli pieghevoli, gli unici ammessi dalla Questura.

Altri divieti riguardano l’uso di bottiglie con il tappo, di lattine e di bottiglie in vetro. Non sarà possibile entrare al campo indossando cinture “con fibbie metalliche spesse”.

Un altro divieto riguarda l’introduzione di attrezzature video e fotografiche con elementi a forma d’asta e a punta acuminata. Niente cavalletti o bastoni per i selfie, insomma.

A chi arriverà in moto non sarà concesso di entrare allo stadio portando con sè il casco. Niente accesso anche agli animali domestici, indipendentemente dalla loro taglia.

Vietato infine introdurre allo stadio artifizi pirotecnici, materiale infiammabile, fumogeni, megafoni, puntatori laser e spray ed ogni altro oggetto che potrebbe essere atto ad offendere.