Quantcast

Paolo Zambon nuovo presidente del Centro Giovanile San Vittore Olona

Tante novità per lo storico club calcistico sanvittorese, che nel 2024 compirà 50 anni

SAN VITTORE OLONA (MI) – Il Centro Giovanile San Vittore Olona si ‘ringiovanisce’. Fondato nel lontano 1974 da un gruppo di ragazzi, poi divenuti i dirigenti storici della societá – molti dei quali oggi ancora presenti nell’organico societario – il C.G.S.V.O. ha deciso di darsi un deciso restyling a fronte avvicinarsi del suo cinquantesimo anno di vita.

Un rinnovamento che ha visto l’ingresso in società di una serie di ex giocatori / allenatori che hanno per anni militato con la maglia arancionera e che hanno così finito per assumere ruoli da sempre detenuti dai dirigenti storici della società stessa.

Paolo Zambon, che annovera almeno 20 anni di militanza con la maglia del C.G.S.V.O. e almeno altri 10 come allenatore delle squadre del settore giovanile, è stato scelto come nuovo presidente, mentre il ruolo di vice presidente è stato assegnato allo storico socio fondatore Pinuccio Monticelli.

In realtà – ci riferisce lo stesso Zambonio avevo proposto che fosse proprio Pinuccio a svolgere il ruolo di presidente, stante il suo ruolo da sempre di figura di riferimento nell’ambito del Centro Giovanile, ma alla fine è stato lui stesso a spingere perché la scelta cadesse su di me, ritenendo necessario che ci fosse da subito un vero e proprio passaggio del testimone dalla ‘vecchia’ dirigenza alla nuova generazione. E così, alla fine, spinto dal profondo legame che ho da sempre con questa società e dal sostegno di tanti amici con cui sul rettangolo verde ho condiviso gli anni più belli della mia giovinezza, ho deciso di accettare“.

Anche il nuovo segretario è una vecchia conoscenza del Centro Giovanile, ovvero Lorenzo Frustagli, anche lui presenza costante sui campi da calcio con la maglia arancionera per almeno una decina d’anni e ancora oggi allenatore della categoria Pulcini, dopo aver per anni fatto coppia proprio con Paolo Zambon alla guida del gruppo dei ’99.

Fra le altre figure di spicco della nuova compagine societaria, va poi sicuramente citata quella di Alessandro Carrera, altra presenza storica fra le file arancionere fin dalla sua più giovane età e a cui si deve la ricostruzione della Terza Categoria, da lui soprattutto fortemente voluta.

Ovviamente, la vecchia dirigenza non lascerà definitivamente, ma continuerà a svolgere il proprio ruolo di collante e elemento di sostegno per i nuovi arrivati che saranno così accompagnati nei primi passi della nuova gestione societaria, assistiti dalla pluriennale esperienza di dirigenti storici quali Claudio Malerba, Carlo Dell’Acqua, Rino Nava ed Angelo Battaglia.