Quantcast

Castellanzese in difficoltà, parla il Presidente Affetti

La quarta sconfitta in cinque gare preoccupa il massimo dirigente neroverde

CASTELLANZA (VA) – C’è preoccupazione in casa neroverde dopo la quarta sconfitta in cinque gare per la Castellanzese, che sembra aver dimenticato lo spendido campionato 2020/21, chiuso con il miglior piazzamento della sua centennale storia.

Spero ci sia una risalita, almeno a livello di prestazioni“, ha commentato il Presidente della Castellanzese Alberto Affetti dopo la gara che ha visto la sua squadra superata al “Provasi” dalla neopromossa Brianza Olginatese di Mister Giovanni Arioli con un gol all’89’.

È chiaro che il momento è difficile e che la Castellanzese in Serie D non ha mai provato un periodo del genere – ha continuato AffettiBisogna andare a fondo e capire l’origine e la causa di questo scoglio. La squadra vista oggi è una squadra con molte difficoltà, e soprattutto sembra aver paura: di vincere, di perdere, del risultato. È una squadra che gioca con questa, e lo ribadisco, paura che va a creare anche mancanza di gestione, e il rischio è quello di soccombere.”

Contro la Brianza Olginatese, secondo Affetti, “abbiamo toccato il fondo, e ora spero ci sia una risalita, non tanto di risultati, ma almeno per quanto riguarda la prestazione. Quello che dobbiamo fare, che tutti dobbiamo fare, è cercare l’origine del problema, la causa di questo male e andarlo a curare il prima possibile. La squadra così come è stata costruita non può avere queste difficoltà

Invito tutti, a partire dallo staff tecnico ai giocatori, a guardarsi allo specchio e a fare un’analisi autocritica che porti a un cambio radicale. Non attacchiamoci alle varie scuse: guardiamo alla prestazione odierna che non è stata all’altezza di una Castellanzese che ha ben altri obiettivi in campionato”, ha concluso il Presidente neroverde.