Quantcast

Castellanzese in fondo alla classifica

Dai successi dello scorso anno alla coda attuale della classifica, ma c'è ancora tempo per rialzarsi.

CASTELLANZA – Una beffa al 91′ penalizza oltre modo la Castellanzese contro il Desenzano, squadra quadrata che arriverà sicuramente nelle zone alte della classifica.

castellanzese

Adesso i neroverdi sono ultimi in serie D con soli 3 punti

Le interviste del dopo gara:

Mister Cotta: “Ringrazio Ardito, persona seria e uomo di calcio. Ho trovato una squadra allenata bene ed educata. Abbiamo voglia di uscire da questa situazione, ma noi abbiamo fatto qualche errore di troppo e abbiamo pagato. Oggi non c’è stato fair play. Noi abbiamo dormito e ci siamo fermati a guardare l’infortunio e la squadra avversaria ci ha punito. Abbiamo fatto una partita contro una signora squadra. Hanno obiettivi diversi e giocatori diversi. Ma noi ci dobbiamo dare una regolata. Abbiamo sbagliato un passaggio e da lì sono ripartiti e ci hanno castigato. Il primo tempo lo abbiamo fatto bene, potevamo subire gol. Poi hanno preso il comando e ci hanno messo in difficoltà Nel secondo tempo abbiamo meritato il pareggio. Sono dispiaciuto non per la classifica ma per i ragazzi!“.

Matteo Cincilla: “Perdere non piace a nessuno. E’ arrivato il momento di fare punti e di svegliarci. Ogni volta c’è un errore e gli altri ci puniscono. Non voglio scuse o alibi. Andiamo avanti e non molliamo ma dobbiamo dare molto ma molto di più se vogliamo uscire da questa situazione. Tutti dobbiamo fare qualcosa in più- Se non basta quello che stiamo facendo dobbiamo alzare l’asticella. Se siamo lì meritiamo di essere lì. Non è normale prendere sempre gol e abituarsi a perdere. Vincere aiuta a vincere e noi dobbiamo uscirne.”.