Quantcast

Castellanzese: vietati passi falsi!

Trasferta nella bergamasca per gli uomini di mister Cotta

CASTELLANZA –  Trasferta a Ponte San Pietro oggi alle 15 per gli uomini di mister Cotta contro un difficile avversario. I bergamaschi vennero fondati nel 1910 col nome di Società Sportiva Vita Nova. Con il regime fascista la società assunse il nome di Società Sportiva Pro Ponte e si iscrisse ai campionati regionali lombardi e nel 1939 conquista la Serie C.

Dopo la Seconda guerra mondiale il club riacquista la denominazione di Vita Nova, che nella stagione 1947-48 ottiene la promozione in Serie B. Negli anni ’50 la società muta nuovamente la propria denominazione in Unione Sportiva Ponte San Pietro. Dopo svariati anni fra “campionati minori” e Serie D. dal 2000 al 2008 la squadra milita esclusivamente nel campionato di Eccellenza, nel 2007 la società si fonde con il Football Club Isola dando vita all’Associazione Calcistica Ponte San Pietro-Isola, comunemente conosciuta come Pontisola e dal 2008-2009 la squadra torna ai fasti della Serie D. Durante l’estate del 2019 la società modifica la propria denominazione in Associazione Calcistica Ponte San Pietro, riportando così lo storico nome del Ponte San Pietro nel calcio dilettantistico italiano: la matricola di affiliazione alla Figc rimane quella storica del 1910.

I Blues hanno deciso di ripartire dalla coppia che ha centrato la salvezza nella passata stagione: il Direttore Sportivo Roberto Passoni e il tecnico Giacomo Curioni. Come per tutti non sono mancati i colpi di mercato durante l’estate: Alessandro Bertazzoli (punta ex Franciacorta), Marco Maffi, Lorenzo Berbenni e Riccardo Cerini (difensori ex Albinoleffe), Giorgio Lionetti (centrocampista ex Lucchese), Stefano Rota (portiere classe 2003 arrivato dall’Atalanta), Andrea Malinverno (mediano ex Lecco): innesti per la maggioranza giovani ma con trascorsi anche fra i professionisti.

Il Ponte San Pietro in queste prime 7 giornate ha collezionato 7 punti, frutto di una vittoria e 4 pareggi, l’ultimo con il Sangiuliano City Nova nel turno infrasettimanale (2-2).
Alessandro Falzoni aveva cominciato la stagione proprio con la maglia del Ponte San Pietro prima di trasferirsi a Castellanza.

Due i precedenti fra Castellanzese e Ponte San Pietro: bisogna tornare alla stagione 2019-20. All’andata al Provasi i neroverdi avevano gioito vincendo 5-2 sulla compagine bergamasca, mentre al ritorno il match era terminato con un pareggio (2-2).