Quantcast

Giornate FAI d’autunno, sabato e domenica scopriamo Corbetta e Turbigo

La Delegazione Ovest Milano ci fa conoscere angoli poco conosciuti dell'Altomilanese

RHO (MI) – Nel prossimo fine settimana del 16 e 17 ottobre, in occasione delle giornate FAI d’autunno 2021, verranno aperti al pubblico dalla Delegazione Ovest Milano tre beni presso i comuni di Turbigo e Corbetta.
Per partecipare alle visite la prenotazione è consigliata, ma non obbligatoria ed è obbligatorio essere in possesso di green pass. Scopriamo insieme i luoghi che saranno a disposizione per le visite.

Turbigo - Piazza San Francesco
Turbigo

Turbigo – Le sculture di Carlo Bonomi
Piazza Carlo Bonomi – Piazza San Francesco – Monumento ai caduti – Tombe del Cimitero

In occasione delle Giornate Fai d’autunno 2021 siamo lieti di invitarvi a partecipare ad un tour intorno alle vie principali di Turbigo, sulle orme delle sculture di Carlo Bonomi ( 1880-1961 ). L’artista turbighese, poco conosciuto dal grande pubblico ma ampiamente apprezzato dalla critica del suo tempo e da quella contemporanea, racchiude nella sua arte un forte realismo espressivo, intriso di intimità e devozione. Proprio nella sua città natale troviamo il maggior numero di sculture. Scopriremo come Turbigo racconta Bonomi e come Bonomi immortala i sentimenti di una Turbigo della prima parte del Novecento. Attraversando le suggestive vie della cittadina dell’alto milanese conosceremo l’espressività dello scultore attraverso monumenti pubblici, religiosi e funerari.

Indirizzo: via Roma 39, Turbigo
Visite: sabato 16 ottobre: dalle ore 10 alle ore 18 (ultima visita alle ore 17)
domenica 17 ottobre: dalle ore 10 alle ore 18 (ultima visita alle ore 17)
Sito accessibile ai disabili
Prenotazione consigliata ma non obbligatoria QUI >>

Corbetta - Villa Massari
Corbetta

Corbetta – Villa Massari

Villa Massari è una graziosa residenza di delizia di Corbetta, solitamente chiusa al pubblico, in quanto abitata. Documentata già nella prima parte del XVIII secolo, l’aspetto attuale probabilmente si deve ai lavori di ristrutturazione del secondo Settecento, ad opera dell’allora proprietario Don Filippo Muttoni Visconti. L’impianto architettonico dell’edificio, a ferro di cavallo, è tipico delle residenze di campagna lombarde di quel periodo. Nel 1929 passò di proprietà ad Elena Pisani Dossi, figlia del celebre scrittore scapigliato Alberto Carlo Pisani Dossi, e del marito, il Cav. Giuseppe Massari, di cui i familiari sono gli attuali proprietari. La villa, semplice e dalle forme eleganti, ha un ampio giardino all’inglese, con elementi che richiamano quello all’italiana. Di pregevole interesse sono le cantine, ben conservate, con elementi originali che richiamano la lavorazione dell’uva, pratica agricola molto in voga nel territorio fino alla fine dell’Ottocento.

Indirizzo: via Madonna 13, Corbetta
Visite: sabato 16 ottobre: dalle ore 10 alle ore 18.00 (ultima visita alle ore 17.30)
domenica 17 ottobre: dalle ore 10 alle ore 18.00 (ultima visita alle ore 17.30)
Sito non accessibile ai disabili (chiedere informazioni prima di prenotare)
Prenotazione consigliata ma non obbligatoria QUI >>
Per prenotare:

Corbetta - Santuario della Beata Vergine dei Miracoli
Corbetta

Corbetta – Santuario della Beata Vergine dei Miracoli – Cappella delle Benedizioni – Museo

Il Santuario arcivescovile della Beata Vergine dei Miracoli è un complesso architettonico ricco di storia, bellezze artistiche e fede. L’edificio fu realizzato dalle famiglie nobili corbettesi, a seguito del primo miracolo, avvenuto il 17 aprile del 1555, intorno all’immagine della Madonna con il Bambino ( opera di Gregorio de’ Zavattari del 1475 ), all’epoca collocata sulla facciata della quattrocentesca chiesetta di San Nicolao. Quest’ultima venne incorporata in una nuova soluzione architettonica dalle forme tipiche del barocco lombardo, con successive stratigrafie stilistiche che si protrarranno fino al 1889. La struttura odierna, suddivisa in due parti ( inferiore e superiore), all’interno conserva raffinatissime decorazioni che spaziano dal tardo cinquecento al XIX secolo. La visita proseguirà presso la Cappella delle Benedizioni, situata nel chiostro del Santuario, dove si potrà ammirare un pregevole gruppo scultoreo ligneo e una commovente raccolta di ex voto. Il tour si concluderà presso l’adiacente Museo del Santuario, solitamente chiuso al pubblico, salvo prenotazione, in cui sono custodite opere e suppellettili del Santuario e una serie di lasciti e donazioni, che creano una raccolta di beni davvero interessante ( come ad esempio un letto di secondo Cinquecento, in cui dormì San Carlo Borromeo e una Madonna con il bambino e Santi di Giulio Cesare Procaccini).

Indirizzo: via Giuseppe Mazzini 2, Corbetta Visite: sabato 16 ottobre: dalle ore 10 alle ore 18 (ultima visita alle ore 17.30)
Sito accessibile solo sabato 16 ottobre
Sito accessibile ai disabili (ad esclusione del Museo del Santuario)
Prenotazione consigliata ma non obbligatoria QUI >>