Quantcast

I Knights Legnano soffrono ma passano anche a Borgomanero risultati

Arriva la quarta vittoria su quattro incontri

BORGOMANERO (NO) – Trasferta in quel di Borgomanero per i Knights reduci dalla grande vittoria in casa della Riso Scotti Pavia, ospiti del College del presidente Ferrari, grande ex giocatore di Legnano ai tempi della Serie B.

La sfida inizia con due errori da sotto per i legnanesi subito puniti dalla bomba di Ferrari, prima che Bianchi scriva 2 punti per il 3-2 iniziale. Marino con la bomba prima regala il primo vantaggio Legnano, poi lo stesso numero 11 con un gioco da 3 porta i Knights sul 8-3. Borgomanero reagisce con un 7-1 di parziale riportandosi avanti prima che un parziale di 5-0 riporti Legnano in vantaggio. I troppi errori dei biancorossi permettono ai padroni di casa di piazzare un altro break portandosi sul 20-15. L’equilibrio resta costante fino alla prima sirena che si chiude con 24-19 sul tabellone grazie alla bomba da quasi metà campo di Jovanovic.

Il secondo periodo inizia con il canestro da sotto di Ferrari, risposto da Bianchi dalla lunetta e dalla bomba di Casini su assist di Marino che ricuce il gap sul -2. Nonostante la difficoltà a rimbalzo di Legnano, Casini con la bomba in transizione rimette i cavalieri avanti di 1. La partita diventa più fluida con più canestri da entrambe le parti soprattutto con i biancorossi che “aggiustano “ le percentuali ai liberi (3/9 dopo i primi 10’) ma che continuano a concedere secondi e terzi tiri ai padroni di casa che restano a contatto sul 33-37 a 3’40” dal termine. Legnano scappa sul +7 grazie al trio MarinoBianchiCasini ma il College non molla e resta comunque in partita grazie ad un back to back da 3 e un appoggia da sotto si riportano addirittura avanti sul 42-41, punteggio che chiude anche i primi 20’ di gioco.

Il terzo quarto inizia con il libero per il tecnico di Boglio frutto del tecnico fischiato al coach Eliantonio. Legnano segna subito con Leardini che pareggia sul 43, poi prova ad allungare sul 50-45 che costringe al timeout i piemontesi dopo soli 2’ dall’inizio del terzo quarto. Bianchi è ispirato, Marino dalla lunetta e Leardini da 3 per il +8 di Legnano , sul 59-51 a metà terzo quarto. Marino è”on fire” letteralmente e continua a bruciare la retina regalando il massimo vantaggio agli ospiti sul +10, ma la risposta dei bianco blu di casa è veemente piazzando un 6-0 di parziale costringendo questa volta a coach Eliantonio di chiamare lui il timeout a 1’09” dal termine. Boglio dalla lunetta accorcia ancora sul -2, poi da otto pareggia addirittura la partita con un 10-0 personale che chiude il quarto in perfetta parità sul 66-66.

Le difficoltà di Legnano continuano ad inizio ultimo quarto con il 5-0 subito di Borgomanero portando il parziale sul 15-0, Terenzi dalla lunetta fa 0/2 e per i Knights sembra notte fonda. Leardini rompe il digiuno offensivo di Legnano che segna dopo una vita, Terenzi in contropiede e il punteggio dice -1 sul 71-70; Bianchi dalla lunetta fa 2/2 ed è vantaggio Knights. La risposta di Borgomanero è un euro step di Boglio che riporta avanti i suoi prima che Bianchi ancora dalla lunetta impatti e Casini con un 2+1 ridia il vantaggio a Legnano. Ancora Bianchi dalla lunetta per il 75-79 a 4’ dalla fine; la partita diventa un po’ nervosa con tanti falli fischiati che permettono a Legnano (rotazioni a 7 per assenza anche di Roveda) di prendere fiato e prendere punti anche se il solito Boglio non molla nulla mantenendo sempre i suoi a contatto prima che Marino segni una bomba pesantissima per il +6 a 2’ dalla fine che costringe al timeout i piemontesi padroni di casa.

Il finale è pieno zeppo di confusione ma Legnano riesce, soffrendo tantissimo, ad avere la meglio della resistenza dei padroni di casa che restano a quota zero in classifica mentre i Knights continuano il loro percorso netto con la quarta vittoria su 4 (la terza in trasferta) che la porta al comando. Finisce 83-89 con una prestazione decisiva del duo MarinoBianchi autori di 44 punti in due.

Prossima avversaria domenica al PalaBorsani alle 18 sarà Oleggio dell’ex Negri.

I risultati e la classifica QUI >>