Quantcast

Legnano, anche sport ed ambiente nel programma triennale delle opere pubbliche

La giunta comunale approva gli investimenti per il triennio 2022-2024

LEGNANO –  Quasi 30 milioni di euro in tre anni. E’ questa la cifra complessiva contenuta nel nuovo Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2022/2024 votato dalla Giunta Comunale legnanese. Una parte di questi investimenti riguarderanno anche gli impianti sportivi ed alle aree verdi della Città del Carroccio.

Entrando nel dettaglio, sono stati stanziati per il 2022 170.000 euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche degli spogliatoi del campo di Via Amicizia.

Più di un milione di euro sarà impiegato, sempre l’anno prossimo, per interventi di rifunzionalizzazione della Palestra Manzoni (550.000 euro), del campo sportivo di Via Pace (220.000 euro) e del campo sportivo di Via Parma (300.000 euro). Anche la Palestra Mazzini riceverà nel 2023 100.000 per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Stanziati anche 100.000 all’anno per tre anni per il rifacimento dell’illuminazione degli impianti sportivi cittadini.

Alla Bicipolitana, ossia alla realizzazione della rete di piste ciclabili, andranno 200.000 euro per i prossimi tre anni, a cui se ne aggiungeranno altri 813.000 euro nel triennio per la realizzazione di percorsi alberati in Viale Gorizia, con la realizzazione anche della ciclabile lungo il Fiume Olona.

Nel 2024 verranno stanziati 200.000 euro per l’area Ex Accorsi, dove verranno realizzati degli orti urbani ed adeguato il campetto di calcio.

Il Programma Triennale prevede anche investimenti in ambito ambientale, con la riqualificazione del patrimonio arborei del Parco del Castello (100.000 euro nel 2022), la riqualificazione del Parco ex Ila (per un totale di 1.600.000 euro in tre anni), quella del Parco Robinson (150.000 euro nel 2023) e del Bosco dei Ronchi e del Parco Donatori del Sangue (300.000 euro dal 2023 al 2024).

Il Programma Triennale è un documento composito, dove alla programmazione fatta nell’anno precedente si aggiungono diversi interventi con finanziamenti ottenuti, altri per cui siamo in attesa di risposta e nuovi spunti – ha spiegato l’Assessore alle Opere pubbliche Marco BianchiManteniamo l’impegno assunto in campagna elettorale sulla suddivisione delle risorse per zone della città : per ogni euro investito in centro ne mettiamo due nelle periferie e proseguiamo negli interventi che hanno un impatto più forte sulla vivibilità dei legnanesi e funzionali a realizzare una città realmente policentrica. Questo Triennale è in buona parte frutto dei finanziamenti cui la giunta ha puntato con grande determinazione, “La scuola si fa città” e “Qualità dell’abitare” su tutti. Agli uffici va il mio grazie per il lavoro svolto nel reperirli; un lavoro che si tradurrà in opere a beneficio della nostra comunità”.