Quantcast

Legnano, riparte il Progetto Smart, nel mirino anche i no Green Pass

Due persone allontanate dal Luna Park perché prive del certificato verde

LEGNANO – E’ ripartito nella serata di venerdì 29 ottobre il Progetto Smart, il servizio di monitoraggio del territorio dell’Altomilanese finanziato dalla Regione Lombardia che vede in campo gli uomini della Polizia Locale di Legnano e dei comuni dell’Hinterland.

Erano ben undici le pattuglie in azione venerdì sera, appartenenti ai comandi di Legnano, Canegrate, San Giorgio su Legnano, Rescaldina, Cerro Maggiore, San Vittore Olona e Villa Cortese, che hanno visto all’opera 24 operatori.

L’obbiettivo principle è stato il controllo della sicurezza stradale e di quella urbana, ma questa volta sono stati estesi anche al controllo del Green Pass, nell’area del Luna Park legnanese, dove nella serata erano presenti circa 3.000 persone. Tra queste due sono risultate essere prive del certificato verde e sono pertanto state allontanate.

Per quanto riguarda i controlli stradali, sono stati 220 i veicoli fermati, con 40 alcool test effettuati. Novantadue le violazioni al codice della strada riscontrate, tra le quali si segnala un veicolo sprovvisto di assicurazione, una guida in stato di ebrezza, una multa per guida pericolosa e 40 per sosta in zona pericolosa. Scattata anche una sanzione per mancata fermata all’alt, mentre sono stati sequestrati due veicoli e ritirata una patente di guida.

La campagna di controlli del Progetto Smart continuerà per tutto il mese di novembre.