Quantcast

Vittoria di rigore per l’Oratorio Lainate Ragazzi sul campo del C.G.S.V.O. risultati foto

Un rigore a tempo scaduto condanna un C.G.S.V.O. a tratti inesistente

LAINATE (MI) – L’A.S.D. Oratorio Lainate Ragazzi conquista l’intera posta contro il C.G.S.V.O., grazie ad un rigore concesso nei minuti di recupero, legittimando così una supremazia che, almeno nella prima frazione di gioco, era stata decisamente schiacciante rispetto al gioco espresso dalla squadra di Vallarella. Nel corso del primo tempo dell’incontro, infatti, la squadra arancionera è risultata non pervenuta per lunghi tratti, se è vero che il tabellino delle occasioni registra episodi soltanto a favore della formazione ospite.

Non a caso, dopo un periodo di sostanziale dominio territoriale, è proprio la squadra di Rusconi a sbloccare il risultato a proprio vantaggio quando, intorno al ’25, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Casè del tutto indisturbato raccoglie a centro area un cross proveniente dalla destra e di testa realizza il gol del meritato 0-1.

La reazione del C.G.S.V.O. è pressoché inesistente tanto che, allo scadere, è prima Musu a vedersi annullare per fuorigioco il gol del possibile 0-2 e, immediatamente a seguire, Soldavini è costretto a salvare sulla linea un pallone destinato al fondo della rete, a portiere ampiamente battuto.

La seconda frazione di gioco si apre con un atteggiamento decisamente diverso da parte della formazione di Vallarella che, tuttavia, rischia di capitolare nuovamente al 49’ quando Dusi esce a valanga su Musu lanciato a rete in solitaria. Al 55’, l’arbitro – che, fino a quel momento non aveva in alcun modo aiutato la squadra di casa, soprassedendo dal fischiare una serie di interventi piuttosto decisi commessi dai giocatori ospiti ai danni di quelli arancioneri – concede al C.G.S.V.O. un calcio di rigore per una gomitata a gioco fermo di Martelli, solo ammonito, su Soldavini.
Sul dischetto si presenta Zambon che, con freddezza spiazza l’estremo difensore lainatese, realizzando il gol del momentaneo pareggio.

Il risultato potrebbe cambiare ancora in favore della formazione di casa un solo minuto dopo quando lo stesso Zambon, dopo una discesa sulla sinistra, serve a centro area Ranghetti che, di prima intenzione e all’altezza del dischetto del rigore, indirizza alla grande la palla verso l’angolo sinistro della porta avversaria, salvo trovare una reazione altrettanto superlativa da parte del portiere ospite che spedisce in angolo un pallone destinato al fondo della rete.

A seguire, al 73’, è Soldavini a mettere Gadji nelle condizioni di realizzare il gol del possibile 2-1, salvo in questo caso non essere baciata dalla fortuna la non facile conclusione del numero 10 sanvittorese che si perde così sul fondo. La frazione finale dell’incontro vede entrambe le formazioni tirare un po’ i remi in barca, anche se è ancora il C.G.S.V.O. a sfiorare il gol del vantaggio con una punizione battuta da Gadji che, a centro area, si perde nella confusione senza che Idrizi riesca a mettere a segno il tap in vincente.

Gol mancato, gol subito, se è vero che sull’immediato ribaltamento di fronte l’arbitro giudica con estremo rigore un dubbio intervento in area arancionera e concede il penalty anche alla squadra ospite. Il conseguente calcio di rigore viene realizzato a tempo ampiamente scaduto ancora una volta da Casè, nonostante Dusi avesse intuito la traiettoria.

Centro Giovanile S. Vittore Olona – A.S.D. Oratorio Lainate Ragazzi 1-2 (0-1)
GoL: 25’ Casè (O.L.R.), 55’ rig. Zambon (C.G.S.V.O.), 93’ rig. Casè (O.L.R.)

I risultati della giornata QUI >>
La classifica QUI >>