Quantcast

Lotta alle piene dell’Olona, iniziano i lavori per le prime opere di laminazione

Nei Comuni di Parabiago, Canegrate e San Vittore Olona

ALTOMILANESE – L’Agenzia Interregionale per il Fiume Po (AIPO) ha comunicato lo scorso 19 novembre 2021 agli Enti interessati ed ai Comuni dei territori coinvolti, l’avvio dei lavori di realizzazione delle Opere di laminazione delle piene del Fiume Olona. Nei prossimi giorni saranno avviate le attività propedeutiche per l’installazione del cantiere e successivamente inizieranno i lavori di realizzazione dell’opera.

La realizzazione delle opere di laminazione delle piene del fiume Olona nei Comuni di Canegrate, Parabiago e San Vittore Olona s’inquadra nel sistema di opere per la messa in sicurezza del territorio situato nel tratto di pianura dell’Olona, fino alla città di Milano, come previste dall’Autorità di Bacino del Fiume Po.

Il valore dell’appalto eseguito da AIPO è stato di 7 milioni di euro per i soli lavori delle vasche, ma l’opera costerà complessivamente circa 18 milioni di euro, comprensiva di altri interventi e degli espropri dei terreni.

Il progetto prevede due vasche che sorgeranno sulle sponde del fiume tra San Vittore Olona e Parabiago. Il territorio del Comune di Canegrate sarà interessato dalla realizzazione di un’area golenale in località Cascinette, nell’area a verde agricolo compresa tra il fiume e la roggia molinara.

Fiume Olona

I bacini misureranno 720 mila metri cubi complessivi, di cui 363 mila circa nel bacino di mezzo e 359 mila in quello di valle occupando un’area di 346 mila metri quadrati (poco più di 200 mila occupati dalle sole vasche). In caso di piene del fiume, grazie anche a quattro aree golenali aggiuntive, potranno accogliere circa 900 mila metri cubi di acqua di piena in eccesso, evitando esondazioni nei territori a valle.

Su richiesta degli Enti locali, Regione Lombardia ha istituito un tavolo di monitoraggio delle opere di laminazione che vede la compartecipazione dei Comuni interessati, del PLIS dei Mulini, degli enti sovracomunali e di AIPO, in qualità di gestore delle aree di laminazione. Tra gli obiettivi del tavolo quello di istituire linee guida dell’opera per intervenire con modifiche di miglioria nell’area delle vasche mediante la sistemazione della rete irrigua per la coltivazione dei terreni agricoli (acquisiti dalla Regione e attualmente gestiti dal Distretto Agricolo Valle Olona – DAVO), interventi di natura ambientale alle aree golenali alle Cascinette di Canegrate, per la Foppa di San Vittore Olona e l’isolino di Parabiago e dovrà prevedere piantumazioni di arbusti e alberi nonchè ridisegnare la rete di percorsi pedonali e ciclabili.