Quantcast

Rovera iridato su Ferrari

Quarto trionfo su sei gare nella finale 8 Ore del Bahrain per il pilota varesino

Sahkir (Bahrain) –  Con il trionfo alla 8 Ore del Bahrain, Alessio Rovera ha centrato l’obiettivo iridato e ha vinto il titolo della classe GTE AM nel Mondiale Endurance al volante della Ferrari 488 GTE di AF Corse insieme ai compagni di squadra François Perrodo e Nicklas Nielsen. Un 2021 straordinario quello del pilota varesino classe 1995, che conquista il traguardo più importante al primo tentativo nel FIA World Endurance Championship, affiancandolo alla vittoria alla 24 Ore di Le Mans dello scorso agosto.

rovera

Il successo nel leggendario evento francese è stata la perla in questa sua prima stagione nel FIA WEC, interamente condivisa con il pilota francese e quello danese e con il team di Amato Ferrari. Al volante della grigio-cromata numero 83 del Cavallino Rampante, con la squadra Rovera ha centrato anche altri due successi prestigiosi nella scalata al trofeo mondiale vincendo la 6 Ore di Spa il 1° maggio e la 6 Ore di Monza in luglio. Sabato (6 novembre), quindi, il quarto trionfo alla 8 Ore del Bahrain, ultimo round disputato in parte anche in notturna sui 5412 metri del circuito del Sahkir, dove Alessio e compagni hanno chiuso i conti per l’iride.

rovera

Rovera ha dichiarato al termine del Mondiale vinto: “Che lotta anche in questa 8 Ore! Avevamo il potenziale per provare a lottare per il podio e insieme al team abbiamo completato un perfetto lavoro di squadra che ci ha addirittura permesso di vincere. Abbiamo coronato nel modo più emozionante la vittoria in campionato. Dopo il sogno di Le Mans sapevamo di avere nel mirino un altro massimo traguardo da raggiungere insieme. Siamo sempre stati ai vertici, abbiamo mantenuto la concentrazione nei round finali e combattuto lungo ogni metro di questo FIA WEC a fronte di tanti rivali competitivi. E’ il mio primo titolo al di fuori dell’Italia e vincere un Mondiale nella stagione d’esordio è qualcosa di incredibile. Sono estremamente contento per il campionato e di condividere l’abitacolo con questi compagni di squadra. Grazie ai ragazzi di AF Corse, speciali per l’intera stagione, così come la macchina, sempre veloce. Che cosa posso aggiungere? Abbiamo vinto!”.