Quantcast

Vito Cera, costretto a lasciare l’A.C. Legnano perchè sono ambizioso

L'ex D.S. lilla spiega le ragioni dell'improvviso addio

LEGNANO – “Chi mi conosce sa che sono una persona ambiziosa e per questo mi vedo costretto a lasciare in anticipo l’A.C. Legnano, che rimarrà sempre nel mio cuore e di cui sarò per sempre un suo sostenitore.”

L’ormai ex Direttore Sportivo dell’A.C. Legnano Vito Cera ha usato Facebook per spiegare le ragioni del suo improvviso ed inaspettato addio alla squadra lilla: “Era con una vittoria che volevo salutarvi, e così è stato. È arrivato il momento di lasciare questa straordinaria Società, per un progetto importante e ambizioso per la mia crescita professionale.”

Un progetto che, come abbiamo pubblicato domenica sera, potrebbe essere quello di accasarsi alla corte di Marco Foglia, l’ex voce presidente del Legnano da pochi giorni massimo dirigente della Tritium, squadra impegnata nel Girone D di Serie D.

Nessun problema con la società lilla ma solo la voglia di cambiare, evidentemente a suo parere in meglio, quella che ha portato Cera all’addio, come lo stesso ex sottolinea ringraziando la dirigenza lilla: “Ringrazio infinitamente la Famiglia Munafò che due anni fà mi ha voluto fortemente qui con loro. Ringrazio anche i vice-presidenti e i consiglieri. Li ringrazio per avermi fatto conoscere da dentro il mondo lilla, li ringrazio per avermi sempre sostenuto in ogni mia scelta e di avermi fatto lavorare in serenità sulla costruzione della squadra.”

Ringrazio tutti i giocatori che in questi due anni hanno vestito la maglia lilla, onorandola e rispettandola. Ringrazio tutto il mio staff, da Mister Sgrò passando per i preparatori arrivando fino al magazziniere, ringrazio tutte le persone della società con cui ho collaborato ed infine ma non per ultimi, un ringraziamento ai tifosi, calorosi e devoti alla bandiera lilla, che dopo le incomprensioni iniziali, hanno capito che io volevo fare solo il bene della Società. Auguro a loro e a tutta la Società di raccogliere le soddisfazione e i successi che meritano, sarò sempre un loro sostenitore. Forza lilla, Forza Legnano“, conclude Cera nel suo messaggio di commiato.