Quantcast

Arconatese piegata sul Garda risultati

A Desenzano partita vibrante, ma contano gli episodi sfavorevoli agli oroblù che reclamano

DESENZANO – L’Arconatese si arrende sul Lago di Garda e lo fa davanti ad un avversario ostico come il Desenzano, capace di interpretare al meglio la gara fin dalle prime battute.

Padroni di casa in vantaggio dopo sei minuti di gioco con il calcio di rigore di Nicolas Giani. Aliu entra in area sulla sinistra accentrandosi, Luoni lo affronta in maniera irregolare atterrando l’attaccante biancazzurro. L’arbitro campano non ha dubbi e assegna il tiro dagli undici metri, realizzato perfettamente dal capitano del Desenzano Calvina con un preciso tiro dal basso verso l’alto sul quale nulla può il portiere Spada.

Gli ospiti rispondono con Spera dalla distanza, ma Sellitto è bravo a deviare in calcio d’angolo con un bel tuffo sulla sinistra. Arconatese che vuole il penalty per fallo di mano di Giani, dentro l’area di rigore sul tiro di Gnecchi, ma il direttore di gara lascia proseguire nonostante il tocco netto.

Brividi del finale del primo tempo con un errato disimpegno di Spada, con Campagna che entra in area calciando a colpo sicuro, ma il portiere avversario è bravo a respingere.

Ripresa: dopo due minuti dall’avvio della ripresa e Aliu potrebbe raddoppiare ma il tiro dell’attaccante termina a lato di poco rispetto alla porta difesa da Spada. L’Arconatese non molla e pareggia: punizione di Spera dalla destra, sul lato corto, Sellitto accenna l’uscita in presa alta ma Parravicini è più lesto ad anticiparlo e a insaccare in rete di testa il pallone dell’1-1.

Ma i gardesani trovano di nuovo il vantaggio con Ruffini che scatta sulla sinistra e serve in mezzo l’accorrente Agazzi che mette in rete il suo primo gol stagionale in sospetta posizione di fuorigioco.

Mastica amaro mister Liveri: “Gli episodi hanno pesantemente modificato il risulto della partita. Per noi ci sono stati due rigori clamorosi: un tocco di mano in area ed il rigore su Parravicini. Il loro secondo gol era in fuorigioco e lo abbiamo visto dalle immagini. Il Desenzano è una squadra che spende cinque volte noi, ma in campo sembravamo noi la squadra da battere. Bravissimi i miei ragazzi e molto più forti di questi, nonostante il loro budget incredibile. Il calcio alla fine è un’altra roba”

DESENZANO CALVINA-ARCONATESE 2-1 (pt 1-0)
RETI: 6’ pt rig. Giani (DC), 11’ st Parravicini (A), 32’ st Agazzi (DC)
DESENZANO CALVINA (3-5-2): Sellitto; Munaretto, Boscolo Berto, Giani; Agazzi, Campagna (46’ Turlini), Pinardi, Carta, Ruffini; Gerevini (22’ st Franzoni), Aliu. A disposizione: Rovelli, Perotta, Forlani, Spini, Ricciardi, Ricozzi, Ferrari. Allenatore: Michele Florindo
ARCONATESE (3-5-2): Spada; Luoni, Bianchi, Medici; Albini (40’ st Marcone), Gomis, Gnecchi (36’ Vecchierelli), Spera; Santonocito (26’ st Lillo); Parravicini (36’ st Longo), Siani. A disposizione: Gambazza, Colleoni, Venco, Romeo, Principi. Allenatore: Giovanni Livieri
ARBITRO: Domenico Castellone di Napoli; assistenti Matteo Cardona di Catania e Marco Roncari di Vicenza
AMMONITI: 5’ pt Luoni (A), 17’ pt Bianchi (A), 26’ pt Parravicini (A), 39’ pt Gerevini (DC), 17’ st Gnecchi (A),
ESPULSI: nessuno
CORNER: 4-7 in favore dell’Arconatese
RECUPERO: 2’ + 4’

I risultati della giornata QUI >>
La classifica QUI >>