Quantcast

Emergenza covid, la Lombardia resta in zona gialla

Intanto calano tutti i parametri, tra cui anche l'occupazione dei posti in terapia intensiva

MILANO – “Si conferma la frenata dei contagi e la Lombardia resta in zona gialla, anche nel consueto monitoraggio settimanale della cabina di regia di Iss e Ministero della Salute“. Questo il testo di un post che il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha pubblicato sulla sua pagina Facebook.

Fontana ha poi sottolineato che nella nostra regione “calano tutti i parametri: incidenza sui 100 mila abitanti si attesta 13,6, sotto la media nazionale che è 15. Scendono anche i livelli di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e area medica“.

Ora attendiamo che il Governo accolga le richieste che abbiamo avanzato in sede di Conferenza delle Regioni: eliminare la classificazione in zone e semplificare le quarantene, soprattutto in ambito scolastico, concentrandosi in particolare sui positivi sintomatici“, ha concluso il Presidente lombardo.