Quantcast

La WIZ “boccia” gli studenti del CUS Milano

Troppo alto il divario tra i due team, i legnanesi portano a quattro le vittorie consecutive

MILANO – “Giocatori/studenti CUS? Direi non ancora pronti per questi livelli“. Il lapidario giudizio espresso a fine da Luca Codari, general manager della WIZ Basket Legnano ’91, dipinge alla perfezione il senso di una gara che il team legnanese, dopo i primi dieci minuti che giusto per rimanere in tema sono chiaramente di “studio”, gestisce agevolmente il resto della gara proponendo ai giovanotti milanesi quesiti troppo, troppo impegnativi dal punto di vista tecnico e tattico. Di fronte ai quali, come ricorda il dirigente legnanese, il CUS Milano fa scena muta.

Detto questo, ci addentriamo nella cronaca di una partita che la WIZ affronta con Rinke, Hamadi, Fasani, Domenico D’Ambrosio e Cantarin nel quintetto iniziale. Legnano mette subito le cose in chiaro e giocando di squadra va sul + 9 (5-14 al 5°) e senza dannarsi l’anima tiene lo stesso vantaggio anche alla fine del primo quarto: 14-20.

Tuttavia, i canestri facili concessi ai milanesi negli ultimi minuti del quarto fanno arrabbiare coach Beneggi che richiama i suoi ad un atteggiamento più volitivo. Detto, fatto. Legnano, ripartendo di slancio nel secondo quarto piazza un break di 3-14 e al 15° gli avversari sono già doppiati (17-34) con i gialloviola che si muovono in scioltezza e creano opportunità per tutti i giocatori con Fasani che diverte a crivellare il canestro CUS (3/3 dall’arco) e Rinke (6/12 dal campo) che corre felice verso il canestro avversario.

Alla fine del primo tempo sul 21-41 la gara è già virtualmente in ghiaccio, ma a questo punto bisogna servirla in “flute” e le folate di Radice, Hamadi e Riboli firmano un break di 2-12 centrando completamente l’obiettivo: 23-53 al 25° e, ovviamente, partita che non ha più nulla da raccontare se non , a purissimo titolo di cronaca il massimo vantaggio dei legnanesi sul +35 (32-67) che regala un tranquillo ritorno a casa con la quarta vittoria consecutiva e, ormai, una posizione già sicura nei prossimi playoff.

CUS Politecnico Milano – Wiz Basket Legnano 53-79